People

La scelta di Bianca: “Ho congelato i miei ovociti, non serve un uomo per avere un figlio”

Essere madre senza bisogno di un uomo accanto. E’ questa la scelta di Bianca Balti, super-modella da copertina, nel terzetto delle tre più pagate d’Italia, che nel 2018 ha anche lanciato la sua linea di abiti premaman a testimonianza della sua propensione alla maternità. Per avverare il suo sogno di essere madre senza dipendere da un uomo, Bianca ha scelto di sottoporsi alla crioconservazione degli ovuli, un processo che si applica per la preservazione della fertilità della donna. La modella ha raccontato della sua coraggiosa scelta ai suoi follower di Instagram: “Svincolare il mio sogno di maternità dagli umori di una relazione è stata la cosa più coraggiosa che ho mai avuto il coraggio di fare per me. Perché se una donna non ha bisogno di uomo per fare un figlio, allora non ne ha bisogno proprio per nient’altro”.

Avere un figlio senza la necessità di avere un uomo accanto è solo uno dei benefici che la crioconservazione degli ovuli. Lo scopo principale di questa tecnica infatti è quella di congelare gli ovuli della donna in una buona età fertile, in attesa del momento in cui si sceglie di farli fecondare. Dunque in primis la crioconservazione permette di preservare la probabilità attuale di gravidanza in previsione del futuro qualora non si ottenga una gestazione spontanea. La scelta poi di farli fecondare dal proprio partner o in modo eterologo è invece personale. Da sola, senza un uomo, dopo aver deciso di uscire da una relazione malata durata tre anni, il dibattito sulla indipendenza procreativa è più che mai ciò che Bianca cerca di rompere. Per la modella infatti questa esperienza ha rappresentato una conquista per se stessa, il fatto cioè di “svincolare il mio sogno di maternità da un uomo e da una relazione”. Bianca ha già due figlie, Matilde, 14 anni, nata dal matrimonio con Christian Lucidi, e Mia, 6 anni, nata dall’amore con Matthew McRae. Il desiderio di un altro bambino però la accompagna da anni e pensava di riuscire a coronarlo con l’ultimo compagno che invece l’ha trascinata in un tunnel di violenza verbale, ricatti e tirannia psicologica.

Come ha raccontato la stessa modella sui social, l’ex compagno alternava frasi come “Sei la madre migliore” a “Se fai così un figlio con te non lo faccio”. Una relazione malata, come l’ha definita più volte lei stessa, che la faceva soffrire profondamente. E ancora: “Pensavo di essere sbagliata, forse addirittura malata e volevo farmi aggiustare – ha detto ancora Bianca sui social -. Volevo guarire per diventare finalmente la donna che lui avrebbe voluto come madre dei suoi figli. Ma per quanto mi sforzassi, non ce la facevo: sembrava fossi uscita dalla fabbrica con un pezzo mancante”. Le accuse, le vessazioni, i ricatti l’hanno poi portata a troncare la relazione. Da qui la decisione della crioconservazione. “L’indipendenza di cui avevo bisogno era quella riproduttiva. Così un anno fa ho optato per congelare gli ovociti”.

Ti potrebbe interessare anche: Federica al colloquio di lavoro: “Sono incinta”. Ma il titolare la assume lo stesso

Torna su