La tequila di George Clooney vale 1 miliardo di dollari

Il celebre attore George Clooney, insieme a due amici, ha messo a punto una una tequila che incontra il favore dei palati americani. Il superalcolico messicano fatto produrre dai tre amici da una distilleria di Jalisco dal 2013 è sbarcato sul mercato con il nome Casamigos e adesso sta per essere acquisito da Diageo, il colosso degli alcolici.

George Clooney - Una veduta di Cabo San Lucas

Come è nato il brand Casamigos

Prima di conoscere nel 2013 l’attuale moglie Amal Alamuddin, che da poco lo ha reso padre di due gemelli, George Clooney era un affermato attore e regista che si divideva tra i set cinematografici, gli impegni umanitari, le sue case sul lago di Como e le altre dimore sulla costa occidentale americana, tra Los Angeles e la cosiddetta ‘California Messicana’.  Ed è proprio  a Cabo San Lucas che è nato il sodalizio imprenditoriale con gli amici Rande Gerber – marito della top model Cindy Crawford- e Mike Meldman: in affari nella ristorazione il primo e nel campo immobiliare il secondo.
I tre amici erano soliti accompagnare i loro incontri nelle notti a Cabo San Lucas con grandi bevute di tequila, il famoso distillato messicano di agave blu.

George Clooney - una foto con i produttori di tequila

La tequila classica però, con i sui 50° medi di gradazione alcolica non è facile da bere: come tutte le acquaviti, brucia in gola quando scende, ha un sapore che si presta più ad essere accompagnato con ghiaccio e lime che non da essere bevuta liscia e, fatto non secondario, il giorno dopo la bevuta fa scontare decisamente i postumi. E’ così che i tre amici hanno pensato di ‘correggere’ la ricetta tradizionale rendendola più smooth e con l’aiuto di una distilleria di Jalisco hanno messo a punto la tequila che piaceva a loro e hanno iniziato a farsela produrre per loro uso esclusivo. Il sapore della loro tequila è piaciuto anche ad amici e familiari  che l’hanno degustata e nel giro di poco tempo la distilleria ha dovuto far fronte ad una produzione di circa mille bottiglie l’anno.  E’ così che è nato il brand Casamigos, la tequila “fatta da amici per gli amici”.
George Clooney - Tequila&Lime

 Un affare da 1 miliardo di US dollars

Negli anni la produzione della tequila Ultra Premium Casamigos è cresciuta e si è diversificata e adesso ne vengono prodotte 3 qualità: la Blanco’, la Reposado e la Añejo, tutte e tre connotate dal silky finish che le contraddistingue ma diversificate per il tempo di invecchiamento e gli aromi.
Il brand Casamigos ha incontrato il favore degli americani e in pochissimo tempo si è ritagliata un posto d’onore salendo in cima alle classifiche di vendita del superalcolico messicano, con un ottimo riscontro anche nei paesi di esportazione: dal 2015 ha accresciuto del 54% la propria produzione, con una previsione di vendita di 170.000 casse nel 2017.
Il successo di questo brand non è passato inosservato  a Diageo, colosso degli alcolici americano già proprietario di Smirnoff. Baileys, Johnny Walker e Tanqueray.  Diageo ha proposto di acquisirla con un’offerta iniziale corposa di 700 milioni di dollari e una seconda tranche di altri 300 milioni come percentuale di vendita nel corso dei prossimi 10 anni. Nella proposta di acquisizione la Diageo ha voluto specificare che i tre amici ideatori del brand continueranno ad essere legati al loro marchio: una scelta di marketing azzeccata visto come Clooney e i suoi amici hanno funzionato ottimamente da testimonial per la loro tequila.

Fonte originale principale: www.corriere.it

CONDIVIDI