Interni

L’annuncio di Renzi: “Il mio partito si chiamerà Italia Viva”

Oltre 40 parlamentari, di cui 25 deputati e 15 senatori. Ci sarà un sottosegretario, non due. E soprattutto c’è un nome: Italia Viva. Questo, in sintesi, l’annuncio fatto da Matteo Renzi, ospite di Bruno Vespa nel corso dell’ultima puntata di Porta a Porta. Anna Ascani è “la sottosegretaria che rimarrà nel Partito Democratico”. Insieme a Teresa Bellanova e Elena Bonetti, a seguire Renzi in Italia Viva sarà il sottosegretario Ivan Scalfarotto. “Lo ha deciso lei”, ha specificato l’ex premier.

Ha spiegato Renzi: “Il tema è parlare, non fare una cosa in politichese, antipatica, noiosa, ma parlare a quella gente che ha voglia di tornare a credere nella politica. Io voglio molto bene al popolo del Pd, per 7 anni ho cercato disperatamente giorno dopo giorno di dedicare loro la mia esperienza politica. Dopo di che le polemiche, i litigi, le divisioni erano la quotidianità”.
“Il partito novecentesco non funziona più. Voglio fare una cosa nuova, allegra e divertente ma che metta al centro i problemi. I parlamentari li ho lasciati tutti a Zingaretti. Basta con questa cosa che se faccio una cosa io c’è sempre un retropensiero”. A chi gli ha ricordato che controllava i gruppi, Renzi ha risposto: “E’ una balla”.a nostra capo delegazione sarà Teresa Bellanova. È il mio riferimento al governo, sono orgoglioso di questo”. “Salvini ha scelto deliberatamente, alla fine della sessione estiva del Parlamento, di aprire una crisi non per una infrastruttura bloccata dal no dei 5 Stelle o da un luogo di sofferenze, ma dal Papeete, fra cubiste e mojto. Noi abbiamo alzato le terga e lo abbiamo messo sotto, perché Salvini chiedeva i pieni poteri”.

Beppe Grillo scrive una lettera a Renzi e ai renziani: “Una minchiata d’impulso”