Mass Media

Sileri a Dritto e rovescio: “Il green pass dovrà scomparire”

Il green pass è destinato ad avere vita breve anche in Italia. A confermarlo è il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ospite di Paolo Del Debbio nell’ultima puntata di Dritto e rovescio. Sileri stavolta parla senza peli sulla lingua della possibile fine dell’emergenza pandemica in tempi brevi, grazie ai vaccini e, soprattutto, alla poca aggressività della variante Omicron.

Sileri a Dritto e rovescio

“Già l’ho detto diverse settimane fa. – rivendica subito Sileri – Questa combinazione di una variante probabilmente meno aggressiva che agisce su una popolazione largamente vaccinata consentirà, in ritardo rispetto a dove è arrivata prima, vedi il Regno Unito, una progressiva ripresa delle nostre attività quotidiane. E ovviamente una riduzione di quelle che sono quelle norme che nostro mal grado sono state introdotte. È chiaro che prima calano i numeri delle terapie intensive, prima calano i decessi, prima sarà possibile rimodulare, in senso ovviamente meno restrittivo ciò che abbiamo fatto. Fino a, e io questo lo dico da sempre, anche se qualcuno poi mi mette in bocca cose che non ho mai detto, rimodulare l’utilizzo del green pass”.

“Questo cosa vuol dire? Lo spieghi a noi chiaramente. Cosa intende quando dice di rimodulare il green pass?”, gli domanda Del Debbio che appare molto interessato all’argomento. “Nel momento in cui calano i contagi, noi oggi abbiamo 1500 persone in terapia intensiva. – replica Sileri dopo un attimo di incertezza – È auspicabile che in qualche settimana questo numero si dimezzerà e poi magari arriveremo a un numero che dal punto di vista sanitario non è molto impattante. E che quindi si torna alla normalità delle attività ospedaliere”.

“A quel punto è chiaro che l’utilizzo del green pass, avendo una popolazione largamente vaccinata con la terza dose, se il virus circola in maniera trascurabile, quindi passiamo a una gestione ordinaria (sic). Il green pass dovrà ad un certo punto anche scomparire. – ci arriva finalmente Pierpaolo Sileri – Il quando è difficile dirlo oggi. Ma non è che vivremo tutta la nostra esistenza con il green pass. Dovremo arrivare a un punto in cui sarà importante una vaccinazione per fasce di età, per popolazione a rischio. Fortemente raccomandata. Come accade per il vaccino anti influenzale. È chiaro che è presto per dire ciò che dovremmo fare nel prossimo anno. Ma sicuramente il trend è quello”, conclude speranzoso.

Potrebbe interessarti anche: Sileri minacciato sui social dai no vax: “Gira vignetta di me impiccato”

Torna su