Interni

“Vacciniamoci tutti”: i politici rispondono all’appello del Foglio

Il direttore del quotidiano Il Foglio, Claudio Cerasa, lancia un appello ai principali leader politici allo scopo di convincere tutti i cittadini a vaccinarsi. L’appello di Cerasa viene pubblicato sul suo giornale l’11 novembre e poi rilanciato sui social network. Quasi tutti i capi delle forze politiche rispondono in maniera positiva alla ‘chiamata alle armi’ del giornalista. Ad eccezione di Matteo Salvini la cui risposta risulta ancora non pervenuta. Dubbi anche sul significato della replica di Giorgia Meloni.

L’appello del Foglio ai politici

“Invitiamo ogni cittadino a vaccinarsi senza esitazioni: solo così si supera la pandemia”. È questo il breve ma significativo appello con cui Claudio Cerasa si rivolge ai più importanti politici italiani. Il suo scopo è quello di utilizzare i politici per convincere quasi sette milioni di italiani che ancora non si sono vaccinati a sottoporsi al più presto alla vaccinazione contro il Covid.

Il primo della lista stilata da Il Foglio a rispondere con un “Sì” è il segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Anche la fotografia del leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, appare con il suo bel “Sì” in primo piano. Stessa risposta data dal fondatore di Italia Viva Matteo Renzi. Così come dal leader di Azione Carlo Calenda. Risposta positiva anche dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Nel centrodestra l’unico a rispondere con un deciso “Sì” è Silvio Berlusconi di Forza Italia. Più articolata invece la replica di Giorgia Meloni alla quale Il Foglio assegna un “Nì”. “Invito tutti i cittadini in età matura e le categorie a rischio a vaccinarsi contro il Covid. Perché il vaccino protegge dalla malattia ed è utile a chi è più esposto. Chiedo però al governo quella trasparenza e chiarezza finora mancate sui vaccini e a non spingere sulla vaccinazione ai minori”, dichiara la leader di Fdi. Note dolenti infine per Matteo Salvini, giudicato “non pervenuto”.

Potrebbe interessarti anche: Berlusconi duro: “Avanti con green pass o vaccino obbligatorio”

Articoli correlati