Cronaca

L’Aquila, investe e uccide agente poi scappa. Arrestato

È stato arrestato il pirata della strada, presunto autore dell’omicidio stradale di Giuseppe Colaiuda, assistente capo della polizia penitenziaria dell’Aquila, 54 anni.

Ieri sera l’omicida ha investito Colaiuda, morto sul colpo, nella frazione aquilana di Scoppito. Si tratta di un residente di Sassa, sempre in provincia dell’Aquila, 42 anni, già noto alle autorità per consumo e spaccio di sostanze stupefacenti.

Il presunto responsabile, dopo aver aver investito l’agente è scappato. È così partita la caccia all’uomo. Sul luogo è intervenuto il personale medico del 118 che non ha potuto fare altro che accertare il decesso. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Sassa, ora al lavoro nel tentativo di delineare l’esatta dinamica dei fatti.

Torna su