Interni

L’arte delle fake news: così l’Italia si è convinta del legame tra Greta e Bibbiano

Portata sul palco con le scarpe bianche, simbolo della triste vicenda di Bibbiano. Accompagnata dall’hashtag, lanciato in rete proprio in quegli istanti, #BIBBIANO. Con la compiacenza di un Salvini che sull’equivoco (la bambina in questione, Greta, non c’entra in realtà niente con quella terribile storia) ci ha giocato. Eccome. Un caso emblematico di come certe notizie false vengano diffuse e gestite da una parte del popolo della rete.

Tutto inizia il 15 settembre, poco prima delle 14, quando Salvini invita Greta sul palco: “Greta è questa splendida ragazza con i capelli rossi che dopo un anno è stata restituita alla mamma! Mai più bambini rubati alle loro famiglie! Mai più bimbi rubati alle mamme e ai papà!”. Parole che il leader pronuncia mostrando delle scarpette bianche, diventate il simbolo di Bibbiano, che la stessa ragazzina gli aveva portato in dono. A seguire tweet con l’onnipresente parola chiave #BIBBIANO (ne pubblica uno lo stesso ex ministro alle 14.32).
Una mossa che funziona, spingendo le testate a scrivere “Salvini porta Bibbiano a Pontida”, associando la bambina alla vicenda. La notizia rimbalza su Il Messaggero, Il Corriere della Sera, Il Giornale, Il Secolo d’Italia, Il Tempo. Tutti ingannati dalla Lega stessa, che sull’account ufficiale Salvini premier pubblica il seguente tweet: “Salvini conclude il comizio sul palco con Greta, bimba di Bibbiano” confermando così di fatto il legame.Nel pomeriggio del 16 settembre, Selvaggia Lucarelli insinua i primi dubbi. Salvini ci gioca ancora su, ringraziando la folla di Pontida e citando vari Comuni, tra i quali Bibbiano, senza però fare collegamenti diretti con la bambina. La madre di Greta si indigna con la giornalista, sostenendo che stia “strumentalizzando il caso” e che “nessuno ha mai accostato mia figlia a Bibbiano”.

Ignorando che sia stato proprio il Carroccio, attraverso dei canali ufficiali, a farlo. Insomma: la Lega su questa storia ha marciato fin dal primo istante, in maniera anche piuttosto goffa. In primis il Capitano, lo stesso che nelle ore successive commentava: “Mi attaccano per Bibbiano? Chi se ne frega”. Avanti così, tra uno slogan, un comizio e una fake news.

Il Messaggero, Fanpage, Corriere della Sera, Il Giornale, Secolo d’Italia, Il Tempo e altri ancora.

12
Greta è stata citata sul palco, mostrata pubblicamente a tutto il mondo sotto consenso della madre – presente anche lei – con tanto di scarpette bianche simbolo di Bibbiano. I riferimenti non sono mancati, così come il tweet di Salvini che ne riporta l’hashtag collegandolo a Greta. I media ne hanno parlato e la Lega di Salvini non ha smentito, al contrario ha cavalcato la vicenda «confermando» e non smentendo il legame tra la bambina e Bibbiano.

Il peso dello strappo: quanto vale, oggi, il nuovo partito di Matteo Renzi