Interni

L’assessore della Lega in Sicilia che inneggia alle Ss di Hitler

Una serie di poesie tra le quali alcune dal contenuto scioccante, all’interno delle quali si parla delle Ss (gli squadroni della morte della Germania nazista di Hitler) come di “guerrieri della luce generati da padre antico e dalla madre terra”. Parole che portano la firma di Alberto Samonà, appena nominato assessore regionale ai Beni Culturali in Sicilia, in quota Lega.


Una nomina che ha fatto già discutere parecchio nelle scorse ore, visto il passato di massone di Samonà e la sua stima nei confronti di Stefano Delle Chiaie, leader dell’eversione nera degli anni Settanta. Nel mirino era subito finito il passato dell’assessore, ricco di apprezzamenti per il fascismo, l’esoterismo e i massaggi tantrici. La raccolta di poesia è stata la proverbiale goccia che ha fatto traboccare il vaso.
La deputata del partito di Salvini all’Ars, Marianna Caronia, chiede l’intervento del leader per far dimettere Samonà: “Attendo da qualche ora che sugli organi di stampa venga pubblicata una smentita di quanto riportato da un quotidiano nazionale circa un ‘inno’ alle SS da parte dell’Assessore Alberto Samonà – dice Caronia – non ho letto né una smentita né una presa di distanze per quello scritto risalente a pochi anni fa, né una parola di scuse alle vittime dello sterminio nazista, di cui i ‘monaci dell’onore’ furono molto più che protagonisti. Questa presa di distanze non è venuta dal diretto interessato, mi aspetto che venga dalla Lega”.Samonà ha provato a calmare le acque con un post su Facebook: “Premesso che il nazismo è stato un orrore della storia e va condannato senza appello, è fin troppo facile creare scoop quando non vi è alcuno scoop. Si fa riferimento a un libro di poesie pubblicato circa vent’anni fa, nel quale avevo inserito, a mo’ di elenco, una carrellata di esempi che in varie epoche storiche avevano rappresentato espressioni diverse di riferimenti storici legati a tematiche esoteriche o metafisiche. Un libro, peraltro, che non aveva niente a che vedere con la politica”.

In coma e positiva al Covid, mamma dà alla luce una bambina: primo caso in Italia