Interni

Aborto, Laura Boldrini contestata a Roma: “Vattene da questa piazza”

Il 28 settembre si è celebrata la Giornata internazionale per l’aborto libero e sicuro. Anche in Italia si sono tenute alcune manifestazioni. La più partecipata è stata quella convocata a Roma. Ma raduni si sono tenuti anche in altre 16 città italiane, tra cui Milano. A fare notizia però è la contestazione subita nella Capitale dalla parlamentare del Pd Laura Boldrini.

Laura Boldrini

“La Lorenzin ha reso la pillola anticoncezionale a pagamento”, protesta una giovanissima manifestante rivolgendosi a Laura Boldrini. “Il problema non è questo oggi, il problema è la distribuzione della pillola”, prova ad obiettare l’esponente Dem. “Pagare la pillola è un problema per i giovani, per i precari, per chi i soldi non ce li ha e per chi vive nelle case popolari. Solo che a voi non ve ne frega un ca… Con tutto il rispetto”, ribatte però la ragazza.

“Io capisco che tu sei arrabbiata, ma te la stai prendendo con la persona sbagliata”, prova a difendersi Laura Boldrini. “Scusi lei che cosa rappresenta?”, la incalza ancora la contestatrice. “Che cosa rappresento? Io rappresento dei principi e dei valori”, replica con orgoglio l’ex presidente della Camera. “Ma si vede che non li rispetta, mi dispiace tanto”, “Noi nelle periferie non abbiamo accesso a nulla. Ve ne andate da questa piazza perché voi non rappresentate le rivendicazioni di questa piazza”, “Ve ne dovete andare”, si scatenano allora le ragazze che stanno discutendo con lei.

“Il diritto all’aborto libero e accessibile non ce lo danno anche per colpa sua”, la accusa ancora un’altra manifestante. “Il diritto all’aborto voi ce l’avete perché ci sono donne che in Parlamento l’hanno voluto e hanno lottato per questo”, rivendica Laura Boldrini che però non convince affatto le sue interlocutrici. “È una grandissima ca…ta. Non siamo unite perché c’è una enorme differenza tra lei e le persone che stanno nelle case popolari”, le rispondono. “Non fare questo show”, comincia a perdere la pazienza la Boldrini. “Non è uno show, voglio che lei se ne vada”, la zittisce definitivamente una contestatrice. “Allora ve la difenderà Fratelli d’Italia la legge sull’aborto”, si stizzisce mentre va via battendo le mani.

Potrebbe interessarti anche: Bufera social su Laura Boldrini: “Basta Barbie e pentoline alle bambine”

Torna su