Guide

Lavoro, come creare un business plan di successo

Se state avviando la vostra attività o siete in procinto di lanciare la vostra idea imprenditoriale, ci sarà un passo inevitabile con cui dovrete necessariamente confrontarvi: il business plan. Si tratta di un elemento imprescindibile per chi fa impresa e per chi ha avuto il coraggio di lanciarsi in un modo tutt’altro che facile. Il business plan è un documento molto importante che non è assolutamente facile da confezionare ma che se ben fatto può darvi un quadro preciso e completo di quello che sarà lo stato di crescita della vostra realtà aziendale. E’ un elemento di cui non si può fare a meno e su cui poter contare. Avere l’idea vincente e migliore, essersi circondati di partner abili a volte non basta per fare impresa. Bisogna avere strategie ben precise ed essere accurati in ogni minimo passo che si fa o che si andrà a fare. A questo proposito il business plan è qualcosa di molto utile. Come si fa dunque a confezionare questo documento in modo accurato affinché possa essere efficace e funzionale alla buona riuscita del nostro progetto imprenditoriale? Ecco alcuni consigli per scrivere un business plan di successo, con il dettaglio di tutti gli elementi che servono per renderlo uno strumento utile a voi e alla vostra attività.

welfare-azienda-strumentiCos’è il business plan e quali elementi lo costituiscono

Procediamo con ordine e partiamo innanzitutto da una delle cose più importanti, vale a dire cos’è esattamente il business plan: un BP è un documento che ci permette di inquadrare dal punto di vista quantitativo e qualitativo le strategie che vogliamo portare a termine con la nostra azienda o con la nostra idea imprenditoriale, descrivendo quali sono gli elementi e le azioni che adotteremo per raggiungere i risultati sperati. In parole povere, nel business plan vengono quegli elementi che contribuiscono a generare un valore e a renderlo redditizio per la nostra azienda, come ad esempio clienti, canali, relazione, ricavi, risorse, attività e costi. Ma come si compone nel dettaglio un business plan? Gli elementi che lo devono costituire sono i seguenti: executive summary (una sorta di sintesi del progetto imprenditoriale che fa da introduzione a quelli che sono gli aspetti più specifici e tecnici analizzati successivamente), descrizione della società, prodotti, analisi del settore dentro il quale si andrà ad operare, analisi di mercato, strategia di marketing, struttura del management, piano di realizzazione, capitali necessari, informazioni finanziarie.

Siate realistici e concentratevi sulla sostanza

Una volta individuato un modello di business plan e aver definito la struttura, concentratevi sulla qualità di quello che sarà contenuto all’interno del documento. E’ importante che il vostro BP sia uno strumento funzionale e per questo dovete cercare di impegnarvi al massimo quando lo redigerete. Fondamentale poi è essere realistici: non impegnatevi per farlo sembrare perfetto ma tenete conto di tutti gli aspetti e cercate di far si che sia il più possibile aderente alla realtà delle cose. In questo modo non rischierete brutte sorprese. Si tratta di uno strumento molto importante, costruitelo in modo strategico e il vostro business avrà una vita lunga e duratura.
Leggi anche: 4 metodi per ispirare il tuo team di lavoro