Guide

Lavoro del futuro: professioni più richieste e più pagate

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e ogni giorno emergono figure professionali nuove e sempre più specializzate che nascono dal bisogno di dare una risposta a quelle che sono le esigenze che ogni giorno si presentano. Le risorse con esperienze nel mondo digitale nella Green economy ma anche esperti del settore sanitario sono ad esempio tra le figure professionali oggi giorno più richieste e che rientrano nell’ambito delle cosiddette “professioni del futuro”. Alcune di queste ricoprono ruoli molto importanti all’interno delle aziende e per questo sono anche maggiormente retribuite rispetto ad altre. Il lavoro del futuro dunque si poggerà su queste risorse sempre più strategiche. Ma quali sono le professioni del futuro maggiormente richieste? E sopratutto quali di queste hanno uno stipendio maggiore delle altre? Abbiamo analizzato nel dettaglio quelle che sono le risorse più richieste rispetto al passato, individuando quali saranno le professioni più richieste e più pagate. Eccole nel dettaglio, con un focus su mansioni e stipendi in base all’esperienza accumulata e al settore di appartenenza.
Leggi anche: Professioni del futuro: Energy Manager, cosa fa e quanto guadagna

laurea trovare lavoro
Cercasi specialista: quali sono le professioni del futuro più richieste?

I lavori del futuro non appartengono ad un solo settore ma variano, in accordo anche con l’esperienza acquisita e i bisogni del mercato. Per quanto riguarda ad esempio il settore energetico, il Project Manager è uno dei profili attualmente più richiesti; questa figura professionale si occupa di definire gli obiettivi da raggiungere nell’ambito di un progetto e in accordo con questi le risorse umane e finanziarie che sono necessarie per portarlo a termine. Dal punto di vista della preparazione, è necessario essere in possesso di una laurea in ingegneria (con specializzazione in Energia, Ambiente oppure Chimica). Nel settore della salute invece, le figure più richieste e che si stanno affermando sono quelle del Product Specialist e del Medical Advisor. Nel primo caso si parla di una risorsa specializzata nella promozione e nella vendita di un determinato prodotto, di cui cura anche gli aspetti tecnici e scientifici. Di solito in questo caso è necessaria una laurea in materie scientifiche quali ingegneria, farmacia, chimica e tecnologia farmaceutiche, biologia. Il Medical Advisor invece è la figura preposta alla gestione di un’area terapeutica e alla gestione degli studi clinici che fanno parte della sua area d’interesse. In questo caso una laurea in medicina e chirurgia può essere perfetta anche se per questo ruolo è strettamente necessario aver avuto una buona preparazione in precedenza.
Leggi anche: Professioni del futuro: il security manager, cosa fa e come diventarlo

borsa
Quanto guadagnano le professioni più richieste?

Andando con ordine, nell’ambito energetico avevamo citato il Project Manager: come al solito lo stipendio varia a seconda degli anni di esperienza e in questo caso si oscilla tra i 50.000 e gli 80.000 euro di picco massimo, nel primo caso per un neolaureato o un’esperienza maturata per meno di 5 anni mentre nel secondo per i “veterani” che hanno almeno 10 anni di esperienza. Negli altri due casi analizzati in precedenza, Product Specialist e Medical Advisor, si può andare da un minimo di 50.000 euro a un massimo di 75.000 euro oppure da un minimo di 70.000 euro ad un massimo di 100.000 euro per coloro che hanno maturato già un’esperienza importante nel settore.
Leggi anche: Professioni in ascesa: il Data Analyst, chi è e cosa fa