Lavoro

Lavoro, professioni digital più richieste negli ultimi anni

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione e la digital transformation ha influenzato in modo sostanziale la ricerca di nuove risorse da inserire all’interno delle aziende. Le figure professionali digital stanno prendendo il sopravvento e stanno diventando quelle più richieste in quanto le loro competenze permettono di colmare alcune lacune che in molte società l’evoluzione del mercato ha messo in evidenza. Le aziende così sono corse ai ripari e hanno iniziato una ricerca su vasta scala di quelle che da molti sono ritenute le professioni del futuro. Specializzarsi in questo tipo di lavori sarà sicuramente un plus per coloro che vorranno trovare facilmente un’occupazione negli ultimi anni, con il mercato del lavoro che sta andando sempre di più ad orientarsi verso queste figure professionali. Ma quali sono, negli ultimi anni, le professioni digital che risultano essere le più richieste dalle aziende? Abbiamo deciso di sviluppare un focus su queste nuove risorse in evoluzione, tracciando un profilo di quelle che sono le competenze e delle mansioni che ricoprono all’interno delle aziende. Ecco dunque le professioni del futuro, che prenderanno sempre più spazio all’interno del mercato del lavoro.

lavoro remoto offerte
Digital Innovation Specialist e Chief Digital Officer tra le professioni digital più richieste negli ultimi anni

Cominciano la nostra analisi delle professioni digital più richieste degli ultimi anni, parlando di due figure professionali molto particolari e trasversali: il Digital Innovation Specialist e il Chief Digital Officer. Nel primo caso, si può dire “nomen omen” nel senso che il destino, o meglio l’occupazione e le mansioni di questa figura stanno tutte nel nome che ne delineano l’ambito d’azione. Si tratta di una professione molto richiesta dalle aziende che necessitano di lavorare sulla digitalizzazione, solitamente hanno avuto una formazione accademica di tipo scientifico, con una specializzazione nel ramo informatico che ne qualifichi le conoscenze in ambito digital. Simile ma più trasversale e collegato a tutte le aree di business dell’azienda è il Chief Digital Officer, o CIO per comodità. Questa figura professionale è ancora poco sviluppata in Italia anche se è tra le più richieste per guidare il processo di digitalizzazione aziendale.

Social Media Manager, Security Manager e Data Analyst: è caccia a questi profili

Il Social Media Manager ormai è diventata una figura complementare per ogni ufficio di comunicazione e marketing aziendale. Guardando indietro queste figure prima erano mosche bianche mentre ora, quasi tutte le società dispongono di una risorsa in grado di gestire tutti i profili social aziendali, di creare pianificare campagne e pubblicazioni ad hoc utilizzando strumenti come Facebook, Twitter, Instagram o LinkedIn. Più specifiche e più settoriali invece sono le ultime due professioni digital a cui vogliamo dare spazio, vale a dire il Security Manager e il Data Analyst. Nel primo caso si tratta di una risorsa specializzata nella protezione dei dati aziendali, che dovrà mantenere alta la sicurezza nei server della società. Sempre collegata ai dati anche l’ultima professione digital a cui ci vogliamo dedicare: il Data Analyst. Questo “scienziato” dei Big Data, ha il compito di analizzare e sintetizzare dati estrapolando le informazioni utili che possano essere funzionali al processo decisionale e alla definizione di nuove strategie aziendali
Leggi anche: 10 consigli per essere un leader vincente