Cronaca

Adriana Volpe accusa l’ex marito: “Minacciata davanti a mia figlia”

Adriana Volpe è parte lesa nel processo che vede imputato per maltrattamenti in famiglia l’ex marito Roberto Parli. La conduttrice televisiva rilascia una drammatica testimonianza durante l’udienza tenuta presso il tribunale di Roma. I due sono separati dal 2021, dopo che l’uomo, secondo la versione della Vole, si era reso protagonista di minacce e insulti, anche di fronte alla loro figlia piccola.

Adriana Volpe

“Mi insultava e minacciava, anche in presenza della bambina. – questa la testimonianza di Adriana Volpe in tribunale – Ho vissuto nel panico, non riconoscevo più l’uomo che ho sposato e di cui mi ero innamorata. Mi diceva ‘ti rovino, ti distruggo’. Il nostro era un rapporto solido, lui era un papà meraviglioso e un marito presente anche se era lontano. – Ricorda la conduttrice tv – Poi con il mio ingresso nella casa del Grande Fratello Vip, a gennaio 2020, è iniziata la crisi”.

“Appresa la notizia della pandemia, sono uscita dal gioco volontariamente il 19 marzo dopo essere stata informata che il padre di Parli stava male. – rivela ancora Adriana Volpe – Mio papà, mentre ero ancora al Grande Fratello, si era reso conto che mio marito era cambiato, che prelevava ingenti quantità di denaro dal mio conto, 22mila euro in un mese”.

“Nei mesi successivi mi ha detto che era entrato in un tunnel, aveva perso soldi investendo online. Ha iniziato a dire anche davanti ai miei genitori ‘questa donna la distruggo’, ‘porto via la bambina e lei non la vedrà mai più’. Iniziò a minacciarmi dicendomi che mi avrebbe portato via la bambina e prese i miei documenti e quelli della bambina. Per tutto il 2021 abbiamo vissuto momenti di panico”, si conclude così la testimonianza di Adriana Volpe. Naturalmente l’ex marito si difende tramite i suoi legali negando ogni accusa.

Potrebbe interessarti anche: Guendalina Tavassi testimonia contro l’ex marito: “Mi ha preso a bastonate in testa”

Articoli correlati

Torna su