People

Muore di coronavirus in ospedale: la moglie trova una lettera d’addio sul cellulare

Jonathan Coelho voleva che la sua famiglia sapesse quanto significano per lui nel caso in cui non fosse uscito dall’ospedale. Così prima di morire all’insaputa di tutti, ha scritto una meravigliosa lettera d’amore sul suo cellulare: “Vi amo con tutto il mio cuore. Mi hai donato la vita migliore che potessi desiderare. Sono così fortunato e così orgoglioso di essere tuo marito e il padre di Braedyn e Penny. Sei la persona più bella e premurosa che abbia mai conosciuto. Sei davvero unica. Continua a vivere la tua vita con la stessa felicità e la stessa passione che mi hanno fatto innamorare di te. Vederti diventare la migliore mamma del mondo per i nostri figli è stata la cosa più forte che io abbia vissuto”. Delle parole d’amore bellissime, che la moglie Katiel Coelho, 33 anni, ha ritrovato nel telefono del marito deceduto quando le hanno consegnato gli effetti personali di lui. Jonathan è morto per un arresto cardiaco dopo aver contratto il Covid-19. La moglie lo ha portato lo ha portato all’ospedale di Danbury, Connecticut, ma ormai per l’uomo era troppo tardi.I due si sono conosciuti quando erano studenti alla Western Connecticut State University. Nel 2013 si sono sposati e dal loro matrimonio sono nati due figli, Braedyn, 2 anni e mezzo e Penelope, 10 mesi. “Anche se stava lottando per la vita, fino all’ultimo secondo si è assicurato che io e i bambini stessimo bene”, ha affermato a Buzzfeed la Katiel.
“Sapevo che aveva qualcosa da dirmi perché non siamo riusciti a parlare per tantissimo tempo”, ha aggiunto la moglie. Ora c’è una cosa che la rattrista particolarmente: “I miei figli potrebbero non ricordarsi del padre: io farò in modo che lo conoscano. Ho questa lettera e posso dire loro: Vostro padre era molto malato e stava combattendo per rimanere in vita, ma voleva farvi sapere che vi amava tanto”.

Ti potrebbe interessare anche: Dopo la guarigione ritrova la figlia che non vedeva da 12 anni: “Un doppio miracolo”