People

Livorno, agenti presi a calci, pugni e sassate durante i controlli per il Covid

Incredibile quanto accaduto a Livorno. Degli agenti sono stati aggrediti e picchiati perché stavano svolgendo dei controlli per il contenimento del Covid. Nel video che si è rapidamente diffuso sui social, si può vedere come alcuni agenti della polizia municipale – e tre pattuglie di carabinieri – intervenuti nel tardo pomeriggio di ieri a Livorno a piazza Attias dopo una segnalazione di assembramento siano stati aggrediti. Nel corso dell’intervento sarebbero state danneggiate anche le auto dei militari e della polizia prese di mira dal lancio di pietre e bastoni e da calci e pugni.

Secondo quanto appreso, gli agenti e i carabinieri erano arrivati sul posto dopo la segnalazione di un assembramento con persone che giocavano a pallone in mezzo alla piazza senza mascherina. Al momento di identificarne alcuni, gli agenti sono stati accerchiati da una cinquantina di ragazzi ed è scoppiato il parapiglia. La persona che ha pubblicato il video di Livorno commenta: “Adesso basta!!! Ecco cosa è successo oggi pomeriggio in Piazza Attias”.

L’utente ha anche aggiunto: “Ci siamo rotti di vedere gli agenti con le mani legate che vengono presi a calci e sputi da bande di ragazzini fuori controllo! Educazione e rispetto. Sindaco, Prefetto e Questore, a Livorno è arrivata l’ora di agire senza buonismi e senza riserve. Massima solidarietà ai Carabinieri e ai nostri agenti di Polizia Municipale!”. Poi, successivamente, è arrivata la dichiarazione da parte di Annalisa Maritan, comandante della Municipale, a Livorno Today.

La comandante ha spiegato: “Eravamo andati in piazza Attias assieme ai carabinieri perché ci avevano segnalato persone che giocavano a pallone, con musica alta e assembramenti. Quando siamo arrivati in poco tempo siamo stati accerchiati da un centinaio di ragazzini che hanno iniziato ad offenderci e ci hanno aggredito, danneggiando anche la nostra vettura. Un gesto che voglio condannare”. Stando a quanto accertato, almeno due giovani sarebbero stati accompagnati dai carabinieri nella stazione di viale Fabbricotti.

Ti potrebbe interessare anche: Clamoroso Salvini, blocca l’ordinanza di Fontana in Lombardia: “No al coprifuoco”