Interni

Lo scandalo dei finanziamenti russi alla Lega? Per il Tg2 non è una notizia

Il mondo dei social parla accanitamente da giorni del caso Lega-Russia, con i presunti finanziamenti degli uomini di Putin a Salvini oggetto ormai di discussione degli utenti da ore e ore. L’informazione pubblica su piccolo schermo, invece, non sembra molto convinta della rilevanza della notizia. Il Tg2 ha dedicato alla vicenda 33 secondi il 10 luglio, giorno in cui la bomba è esplosa, una brevissima sintesi per accennare alla pubblicazione di un audio da parte del sito BuzzFeed che vede Savoini, figura vicina al leader del Carroccio, incontrare dei funzionari russi.

Oggetto del contendere, secondo le rivelazione della testata americana, un maxi finanziamento alla Lega, considerata partito “amico” di Putin, in vista delle elezioni europee del 26 maggio. L’edizione delle 18.15 del telegiornale della seconda rete della Rai, finito al Carroccio nella consueta spartizione post elezioni, apre con il maltempo e al caso politico del giorno vengono dedicati 11 secondi tra il minuto 6.21 e il minuto 6.32 con una dichiarazione di Matteo Salvini annegata in un servizio sull’autonomia. Senza aver dato mai la notizia dello scoop.
Nell’edizione delle 20.30 il Russiagate finisce nei titoli, con un annuncio di 5 secondo in cui non si nomina nemmeno Savoini e durante il quale non si dà nemmeno notizia della presenza di un audio che metterebbe in imbarazzo la Lega.  Nel giornale, poi, per sapere qualcosabisogna attendere il minuto 11.18: “Oggi a tener banco sono anche delle polemiche sollevate da un sito americano che ipotizza finanziamenti dalla Russia al Carroccio. La replica di Salvini non si fa attendere: Ho già querelato in passato, lo farò anche oggi. Mai preso un rublo, né un euro, né un litro di vodka da Mosca”. Al minuti 11.35 è tutto già finito.Gli altri canali Rai? Il Tg1 non parla del caso nell’edizione delle 13.30, ma lo fa ampiamente in quello delle 20.00: il servizio parte al minuto 6.26, apre con la notizia dell’audio pubblicato da Buzzfeed di cui fa sentire due ampi stralci e dando spazio alla replica di Savoini fino al minuto 8.38. Quindi il conduttore dà conto anche del commento dell’alleato di governo. Il Tg3 dà conto dello scandalo già nell’edizione delle 14.20, citando il Partito democratico che “chiede che Matteo Salvini chiarisca in Parlamento riguardo alle notizie pubblicate in queste ore da Buzzfeed”. Poi con la notizia apre l’edizione delle 19.00.

Trattativa Lega-Russia, un audio tira in ballo direttamente Salvini