Cultura

Svolta al Louvre: chi è Laurence des Cars, la prima direttrice donna nella storia del museo

Mentre continua in Italia e nel resto del mondo il dibattito sul ruolo delle donne, la Francia e il mondo dell’Arte fanno un altro grande passo in avanti. Il museo del Louvre, uno dei più amati e visitati al mondo, inaugura la sua ripartenza post lockdown con una novità storica: il Presidente Emmanuel Macron ha annunciato che il nuovo direttore sarà Laurence des Cars, attualmente direttore del Musée d’Orsay. Il Louvre avrà dunque la sua prima direttrice. Des Cars andrà così a sostituire dal prossimo 1 settembre Jean-Luc Martinez, alla guida del Louvre per ben due mandati, divenendo così la prima donna incaricata nella direzione del più noto museo al mondo. (Continua a leggere dopo la foto)

Come si legge su Artribune.com, “nata ad Antony nel 1966, Laurence des Cars è una storica dell’arte specializzata nel periodo che va dall’Ottocento fino all’inizio del Novecento. Risale al 1994 il suo primo incarico di curatrice al Musée d’Orsay per poi diventare, nel 2007, direttrice di France Museums, organismo statale che ha seguito l’apertura del Louvre Abu Dhabi. Nel 2014 viene nominata direttrice dell’Orangerie, e nel 2017 del Musée d’Orsay: qui organizza una delle mostre di maggiore successo della sua direzione del museo, Le modèle noir de Géricault à Matisse, esposizione che ha approfondito i temi legati alla rappresentazione di modelli neri dall’abolizione della schiavitù in Francia a oggi”. (Continua a leggere dopo la foto)

Laurence des Cars, per la direzione del Louvre, è stata selezionata da una rosa di candidati composta da Jean-Luc Martinez, che mirava quindi a ottenere il terzo mandato alla guida del Louvre, il direttore del Museo Picasso Laurent Le Bon e la direttrice del Museo Guimet Sophie Makariou. “Compito di Laurence des Cars sarà quello di far risollevare il Louvre dopo la chiusura e le difficoltà economiche causate dalla pandemia, riportandolo a essere uno dei musei più visitati al mondo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Sotto la direzione di Martinez, solo nel 2019 l’istituzione aveva registrato 10 milioni di visitatori, e solo la mostra su Leonardo da Vinci, tenutasi tra il 2019 e il 2020, ha attirato oltre un milione di persone. Anche des Cars, dal canto suo, non è nuova a certi numeri: durante la sua direzione, sempre nel 2019, il Musée d’Orsay ha totalizzato 3,7 milioni di visitatori, riuscendo ad autofinanziare la maggior parte delle sue attività.

Ti potrebbe interessare anche: “Paura eh?”. Come reagisce Fedez alla decisione della Rai di non sentirlo in Vigilanza