Interni

Bernardo: “Non escludo un no-vax in Giunta a Milano”

Spiazzano le dichiarazioni di Luca Bernardo. Il candidato del centrodestra alle Comunali di Milano non esclude, infatti, la presenza nella sua Giunta, in caso di vittoria alle elezioni, di un rappresentante del mondo no-vax. Da medico però, aggiunge Bernardo, “gli consiglierei di vaccinarsi”. Una posizione che, inevitabilmente, provoca le veementi proteste degli avversari politici del Pd e del comitato elettorale del sindaco uscente Beppe Sala.

Luca Bernardo non esclude dunque che nella sua Giunta possa essere presente una persona contraria alla vaccinazione. Anche se, precisa che gli consiglierebbe “sicuramente di vaccinarsi, come medico”. Bernardo, però, si dice “assolutamente contrario” ai no-vax violenti con i quali precisa di non voler “neanche discutere”. Dichiarazioni pronunciate durante la campagna elettorale che suscitano l’immediata reazione del centrosinistra.

“Bernardo gioca, ancora, sul pericolosissimo filo dell’ambiguità, in un momento in cui l’Italia e Milano stanno, gradualmente e faticosamente, uscendo dalla pandemia. – lo attacca a testa bassa Silvia Roggiani del Pd – Dopo averlo fatto sul tema dell’antifascismo, ora lo fa su una questione che ha a che fare con la salute dei cittadini, ovvero i vaccini. Oggi, infatti, si spinge a dire che non esclude la presenza in Giunta di no-vax”.

Luca Bernardo

Ancora più duro nei confronti di Bernardo, se possibile, il comunicato reso pubblico dalla lista che sostiene Giuseppe Sala. “Affermazioni pericolose e gravissime, ancora di più perché pronunciate da un medico. Un medico che, non solo porta la pistola in ospedale, ma ripudia il suo stesso ruolo pur di raccattare qualche voto”, si legge nella nota. “Siamo tutti sbalorditi davanti all’ennesimo paradosso di un medico che pur di raccattare voti ripudia il suo ruolo”, ci mette il carico la capolista Francesca Ulivi. “Un medico che non si vaccina contro il Covid non solo è un controsenso, ma dà un messaggio pericoloso. – lo critica anche il capogruppo Dem a Palazzo Marino Filippo Barberis – Un candidato sindaco per di più medico che non esclude di avere propri membri di giunta no-vax è doppiamente pericoloso”.

Potrebbe interessarti anche: Milano, Bernardo scaricato dal candidato di centrodestra a Torino: “Meglio Sala”