Interni

Il nemico in Rai: Berlusconi umiliato, Lega e 5Stelle riportano in tv il suo storico nemico

Una notizia a sorpresa, che ha colto in controtempo tutti. Carlo Freccero, durante la prima conferenza stampa della sua insediamento in Rai ha sganciato la bomba: vuole riportare nientemeno che Daniele Luttazzi sul piccolo schermo. La prima mossa della nuova televisione giallo-verde dunque è dunque un annuncio inatteso e che ha una valenza politica molto evidente: un vero e propri attacco diretto a Silvio Berlusconi.

“Voglio riportare Luttazzi in tv, è ovvio, ci mancherebbe altro. Ci mancherebbe che la satira venga censurata” ha detto Freccero, neo direttore di Raidue. Il comico è sparito da anni dalle scene e recentemente è stato assolto dall’accusa di evasione fiscale. Insieme a Biagi e Santoro, era stato uno dei bersagli del famoso editto-bulgaro del Cavaliere. Il 18 aprile 2002 dall’allora Presidente del Consiglio durante una conferenza stampa in occasione di una visita ufficiale a Sofia disse che i tre erano colpevoli di un “uso criminoso della tv pubblica”.
Luttazzi era finito al centro delle polemiche per una puntata di Satyricon dell’anno precedente, quando aveva invitato Marco Travaglio in occasione dell’uscita del libro “L’odore dei soldi”. Berlusconi, eletto da poco, accusò entrambi di diffamazione per una frase di Travaglio sul Cav e i rapporti con la mafia.Il Cavaliere che aveva chiesto un risarcimento di venti miliardi di vecchie lire perché “Travaglio e il conduttore Luttazzi” hanno “gravemente leso il suo onore, la sua reputazione, l’immagine di uomo politico e la sua stessa identità personale”. La Cassazione assolse i due.

Torna a casa Matteo: Berlusconi chiama, Salvini non risponde. Gelo tra ex alleati, il Cavaliere umiliato così