Interni

Maltempo in Sardegna, sale a 3 il numero di morti a Bitti

Si aggrava il bilancio delle vittime dell’alluvione di queste ore a Bitti, in provincia di Nuoro. Tre le persone che hanno perso la vita a causa del forte maltempo. Un uomo è stato travolto dall’acqua mentre era a bordo del suo fuoristrada. La seconda vittima sarebbe un anziano, annegato in casa. La terza  è una delle due persone date per disperse, ma non è stato ancora precisato se si tratta della donna anziana di cui non si hanno più notizie da ore.

Il paese, che era già stato colpito all’alluvione del 18 novembre 2013 con una vittima (un allevatore travolto dalla furia dell’acqua e del fango il cui corpo non è stato mai ritrovato), resta isolato da ore. I tecnici dell’Enel sono riusciti a superare una frana e ad arrivare nel centro abitato per la riparazione del guasto che ha fatto saltare l’elettricità e l’uso dei cellulari che per ore ha impedito la comunicazione.
In prima fila il sindaco del paese Giuseppe Ciccolini che con le forze della Protezione civile, i vigili del fuoco, i volontari, i barracelli e le forze dell’ordine sta coordinando le operazioni di soccorso. Come era previsto dall’allerta rossa diramata dalla Protezione civile, gran parte della Sardegna si è svegliata sotto piogge abbondanti e sferzata da venti di burrasca.

Una violenta grandinata e forte vento di scirocco si erano abbattuti anche su Cagliari e hinterland. Mareggiata al Poetto con l’acqua che ha sommerso l’arenile avvicinandosi ai chioschi a bordo strada circondando le piattaforme di legno. Situazione simile anche a La Maddalena spiaggia, nel comune di Capoterra. Anche al Margine Rosso, litorale di Quartu Sant’Elena, gli spruzzi delle onde arrivano sino alla strada provinciale. A Sant’Antioco, nel Sulcis Iglesiente, sono affondate alcune barche da pesca ormeggiate nel porticciolo.

Conte replica a Pd e Renzi: “Scaricate su di me i vostri problemi interni”