Tecnologia

Manzoni Plus e la sfida delle nuove campagne digital

Ai suoi esordi il marketing online era solo un modo nuovo e diverso di commercializzare. Ha aperto una nuova forma di media su cui vendere prodotti e servizi. Ma negli ultimi anni, l’importanza del marketing digitale è diventata qualcos’altro. È diventato parte integrante di ciò che un’azienda è per i suoi clienti. Non è più sufficiente avere un sito Web o pubblicare campagne pubblicitarie non mirate, adesso le aziende hanno bisogno del marketing digitale per crescere e prosperare. È il caso questo di Manzoni Plus, il tool della concessionaria di pubblicità omonima. 

Manzoni Plus raggiunge le persone dove trascorrono il loro tempo e denaro

Nel 2019, l’utente medio di Internet ha almeno 7 account sui diversi social media, passando da averne solo 3 appena 5 anni fa. Il 97% degli adulti occidentali sotto i 65 anni è sui social media almeno una volta al mese. Uno dei 10 principali motivi per cui le persone affermano di essere sui social media è acquistare prodotti pubblicizzati. Trascorrono circa il 37% del loro tempo sui social media interagendo con i contenuti brandizzati. Il 57% dei Millennial afferma che i social media hanno reso le pubblicità che vedono più pertinenti per loro. Il 48% delle persone afferma di aver effettuato l’ultimo acquisto online come risultato diretto di un annuncio Facebook. Tutto questo evidentemente le aziende cominciano a riconoscerlo e si affidano agli headliner dell’editoria che gli mettono a disposizione gli spazi migliori per contenuti e customer più adatti. È questa insomma la mission a cui Manzoni Plus fa riferimento, creare un portale che l’inserzionista può gestire in assoluta autonomia o contando sull’aiuto di un team di marketer esperti, sempre a disposizione del cliente nella creazione e gestione di landing page e contenuti sponsorizzati. 

Proprio sul modello di Facebook e Google Manzoni Plus riesce a creare un sistema automatizzato, attraverso la sua doppia offerta di servizi Direct e Taboola, Manzoni Plus riesce a canalizzare gli investitori proprietari di piccole e medie imprese nell’acquisto di spazi in autonomia, su quei device afferenti al portfolio clienti della società Manzoni, fra cui spicca il gruppo editoriale Repubblica. Una offerta che riesce a sfruttare la localizzazione dei visitatori dei siti editoriali del roaster Manzoni, fino al loro CAP di provenienza; indaga i loro gusti in campo di acquisti ed indicizza le loro fasce orarie di presenza sui vari device.