Interni

Travaglio attacca Draghi: “Obbligo vaccinale era una bufala”

Marco Travaglio non fa sconti a Mario Draghi. All’indomani dell’approvazione in Consiglio dei Ministri del super green pass, il direttore del Fatto quotidiano verga un editoriale di fuoco sul suo giornale. In pratica, tra le altre cose, Travaglio contesta a Draghi di aver detto una “bufala” quando alcuni giorni fa ha minacciato di introdurre l’obbligo vaccinale in Italia.

“Siete proprio sicuri?”, si chiede Marco Travaglio nel titolo del suo editoriale, pubblicato il 17 settembre sul Fatto. Il riferimento del direttore, come spiega lui stesso, è alle recenti dichiarazioni del premier sull’obbligo vaccinale. “Come volevasi dimostrare, l’obbligo vaccinale annunciato da Draghi il 3 settembre era una bufala”, sentenzia Travaglio. Secondo il giornalista, infatti, l’inquilino di Palazzo Chigi “sapeva benissimo che non si può fare il Tso a 4-5 milioni di persone”.

Possibilità esclusa in qualsiasi Paese del mondo, ironizza Travaglio, “salvo essere il Turkmenistan, la Micronesia o la Polinesia”. Avendo le mani legate su questo punto, Draghi avrebbe dunque optato per la soluzione più comoda. E cioè, quella di “imporre il vaccino senza avere il coraggio di imporlo”. Insomma, il governo Draghi avrebbe imposto il divieto di lavorare “a chiunque non esibisca il green pass o un tampone fresco di almeno 48 ore”.

Un giudizio molto pesante quello di Travaglio che, come excusatio non petita, si sente quasi in dovere di ribadire di essere comunque favorevole al vaccino. E anche al green pass, ma solo per chi “lavora con soggetti fragili”. O anche nei luoghi di ritrovo come bar, ristoranti, cinema e teatri. Le perplessità del giornalista, però, montano quando “c’è di mezzo il dritto su cui è fondata la Repubblica: il lavoro”. Travaglio si chiede quale sia il vero scopo del green pass. Secondo lui è “contenere il più possibile i contagi e, dunque, indurre il maggior numero di persone a vaccinarsi”. Ma, visto che la campagna vaccinale sta procedendo spedita, il giornalista si chiede “che bisogno c’è di forzare la mano all’improvviso”. Meglio l’obbligo vaccinale vero e proprio allora.

Potrebbe interessarti anche: Super green pass, Travaglio inchioda Salvini: “Una sconfitta”