Europa

“Laurea falsa e curriculum sparito”. Il Movimento dell’onestà ancora sotto scacco

Altro scandalo del movimento dell’onestà: un grillino ha dichiarato di essersi laureato all’università Bocconi di Milano in economia aziendale. Per Il Sole 24 ore, però, quella laurea sarebbe falsa. E adesso l’eurodeputato Marco Valli rischia l’espulsione dal M5s. A dirlo all’agenzia Adnkronos sono fonti pentastellate che raccontano come sulla sua posizione è stata fatta richiesta di intervento al collegio dei probiviri, l’organo disciplinare del Movimento chiamato a decretare sanzioni sugli iscritti.

Nato a Milano trentatré anni fa, eletto nel 2014 europarlamentare con ventiduemila voti nella circoscrizione Italia Nord occidentale, Valli era considerato uno dei volti nuovi del Movimento. A Bruxelles fa parte della Commissione per i problemi economici e monetari e della Commissione per il controllo dei bilanci.

Un ruolo perfetto per uno che dichiarava di essersi laureato in economia aziendale. All’epoca della candidatura, il suo profilo era stato diffuso dal M5s ai vari media mentre il suo curriculum era stato pubblicato sul sito del Parlamento europeo. Solo che quella pagina è stata rimossa il 29 settembre 2017 e mai sostituita. Stessa cosa per quanto concerne la sua pagina sul sito del Movimento 5 stelle.

Rischio espulsione, dunque, per il portavoce del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, Marco Valli, grazie all’inchiesta pubblicata ieri dal sito del Sole 24 Ore, che ha denunciato la sparizione della laurea in Economia aziendale dichiarata in campagna elettorale e del curriculum vitae. La ricerca, partita per una verifica dei curricula di tutti i membri del Parlamento, aveva evidenziato qualche incongruenza sull’eurodeputato, generando quindi un’indagine approfondita sul suo profilo.

Marco Valli è milanese e la ricerca si è concentrata quindi sui corsi di laurea della città. Dopo numerose verifiche, emerge che l’eurodeputato aveva dichiarato, in diverse occasioni, di aver studiato all’università Bocconi. Perché, dunque, omettere il nome di un ateneo così prestigioso? La ricerche fanno emergere infine che Valli non si è laureato all’università Bocconi.

Dopo la pubblicazione dell’articolo, Il sole 24 ore viene contattato dall’ufficio stampa del M5S: il giornalista spiega che Valli ha confermato di avere una laurea triennale presa in Bocconi e che non ha mai chiesto che il suo curriculum venisse tolto dal sito del Parlamento. Il giornale confermiamo all’ufficio stampa l’informazione raccolta: Valli non si è mai laureato in Bocconi. Si attendono ora gli esiti dell’indagine interna. “Onestà, onestà, onestà!”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Tutte le gaffe del ministro Toninelli. La lunga lista è imbarazzante