Mass Media

Maria Teresa Meli su La7 contro Conte: “Se parlo di lui mi escono nefandezze”

Maria Teresa Meli non sopporta proprio Giuseppe Conte, tanto da non volerne nemmeno parlare. Succede durante l’ultima puntata de L’aria che tira, il talk show di La7 condotto da Myrta Merlino. La giornalista, ospite in studio, discute prima con il collega Vittorio Feltri. Poi, per rispondere ad una domanda della conduttrice, si lascia andare ad un durissimo sfogo contro il leader del M5S.

Maria Teresa Meli

Prima dell’attacco a Conte, la Meli litiga con il collega Vittorio Feltri sul caso del premier Meloni che ha dato per errore del ‘tu’ al deputato di Sinistra Italiana Aboubakar Soumahoro. “Siamo al ridicolo, già mi ha rotto le scarole la Boldrini. – sbotta Feltri – Non è il caso di discutere di queste scemenze. Anch’io a volte do del tu, ma chi se ne frega! Oh, Madonna mia! Oggi bisogna pensare a cosa sta accadendo nel nostro paese e la Meloni mi sembra già abbastanza attrezzata per affrontare l’emergenza. Da lei mi aspetto che governi il paese, non che faccia un saggio storico. Chissenefrega”, conclude.

“Non credo che il governo durerà cinque anni, ma almeno fino alle elezioni Europee si. – riprende poi la parola Maria Teresa Meli – Ma il fattore guerra non si può sottovalutare assolutamente perché è una cosa che può far cambiare tutto. Se la guerra dovesse continuare per altri 6-7 mesi cambierebbe anche il quadro economico”.

La conduttrice Myrta Merlino le domanda allora la sua opinione sul “posizionamento di Conte sul fronte pacifista”. Ma la replica della sua ospite lascia tutti di sasso. “Io di Conte oggi vorrei non parlare. Posso non parlare? Non riesco a parlare di Conte, se no mi escono delle nefandezze che io non posso dire perché sono una giornalista, quindi non mi va di parlare di lui”, spara a zero la Meli contro il leader pentastellato. “Mettiti la mascherina così non si vede neanche il labiale”, ironizza allora Maurizio Gasparri, anche lui ospite di La7.

Potrebbe interessarti anche: Meloni contro Conte durante il dibattito alla Camera: il labiale del premier

Torna su