Interni

Matteo Renzi: “Mai alleato con Salvini e Meloni”

Matteo Renzi è lanciatissimo nel suo progetto centrista. Il leader di Italia Viva conclude l’ultima edizione della Leopolda rilanciando l’idea di un grande centro che possa fungere da ago della bilancia nella vita politica italiana. Renzi, ospite di Veronica Gentili a Controcorrente, ribadisce di non voler avere nulla a che fare con il partito di Enrico Letta, se dovesse decidere di allearsi con Giuseppe Conte. Ma soprattutto sbatte la porta in faccia all’ipotesi di un suo passaggio al centrodestra, paventata da diversi commentatori negli ultimi giorni.

Matteo Renzi

“Se il Pd abbraccia il M5S noi non staremo né con gli uni né con gli altri”, chiarisce una volte per tutte Matteo Renzi a Controcorrente. “Se Berlusconi apre al reddito di cittadinanza è no”, replica poi in modo deciso ad una domanda della conduttrice che gli domanda se Forza Italia sia compresa nel nuovo centro che lui si immagina.

“Se lei mi domanda se andrò con Salvini e Meloni, le ho già risposto: no. – si scalda poi Renzi quando si inizia a parlare di possibile alleanza con il centrodestra – Io spero di votare per il Quirinale con Salvini, Meloni, Conte e Letta. Perché il presidente della Repubblica è l’arbitro di tutti e più lo votiamo insieme e meglio è. E meno male che abbiamo votato Mattarella l’altra volta, Napolitano prima e anche Ciampi. Se però lei parla del governo, la risposta è molto semplice”.

“Ci sono due schieramenti che non rispondono agli interessi degli italiani. – spiega Renzi – E sono da un lato i sovranisti e dall’altra i populisti. Io ho fatto di tutto per bloccare prima Salvini nel 2019, poi Conte nel 2021. Se ci sarà da andare alle elezioni, e andremo alle elezioni, il meccanismo è molto semplice. Non è prurigine come dice lei. È una cosa molto semplice dire che noi stiamo dalla parte dell’Italia che lavora. Non quella del reddito di cittadinanza. Degli europeisti, non quelli che vogliono mettere i muri in Europa. Questo spazio politico è enorme ed è molto più grande di me o di Italia Viva. Ma noi siamo orgogliosi di portare migliaia di persone a fare politica sul serio”, conclude l’ex premier.

Potrebbe interessarti anche: Renzi, lo strappo definitivo con il Pd: “Italia Viva mai al voto con i dem”