Interni

Maturità: gli auguri con gaffe del ministro dell’Istruzione Bussetti

Auguri con gaffe incorporata, quelli indirizzati dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti (Lega) ai ragazzi che in queste ore si trovano ad affrontare le prime prove dell’esame di maturità. Questa la frase scelta come incoraggiamento: “La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l’opportunità”. Un passaggio attribuito a Lucio Anneo Seneca ma che, in realtà, il filosofo e drammaturgo romano non ha mai pronunciato.

Tutta colpa della rete, come spesso accade in questi casi. Capita, infatti, che cercando online aforismi e citazioni ci si imbatta in frasi attribuite, in teoria, a personaggi famosi. Errori dei quali è difficile rendersi conto, se non si fanno ricerche approfondite. Nel caso specifico della falsa attribuzione della frase a Seneca, l’equivoco nasce con ogni probabilità dall’interpretazione di un passaggio della sua opera intitolata De Beneficiis.
Nel testo si legge: “il grande lo lottatore non è colui che ha imparato alla perfezione tutte le mosse e le prese che di fronte all’avversario si usano poche volte, ma colui che si è esercitato con assidua applicazione in una o in due di esse e, attento, spia l’occasione di poterne usufruire (non interessa infatti quante ne conosca, se conosce quelle che bastano per vincere), allo stesso modo, nello studio di cui parliamo, ci sono molte conoscenze interessanti, ma poche sono quelle fondamentali.In estrema sintesi, insomma, Seneca sosteneva (alla larga) il motto che poi gli è stato attribuito ma che in realtà non ha mai pronunciato. Impossibile sapere chi abbia attribuito per primo questa massima a Seneca, visto che l’attribuzione viene indicata da anni: la prima traccia risale agli anni Novanta. Un po’ come accade con “il fine giustifica i mezzi”, attribuito a Nicolò Machiavelli che, però, non l’ha mai detta.

I Cinque Stelle si sottomettono alla Lega: “Flat tax? Una priorità del governo”