Mass Media

Meloni, clamorosa gaffe in diretta: poi la conduttrice la corregge e lei si altera

Alla lunga lista di gaffe “geografiche” dei politici italiani, ora si aggiunge anche Giorgia Meloni. Leader indiscussi della speciale classifica sono ovviamente i 5 Stelle, che per anni ne hanno sfornate di tutti i colori. L’ultima, la ricorderete, è quella del sottosegretario agli affari Esteri (!) Manlio Di Stefano che, dopo l’attentato in Libano, mandò la sua solidarietà al “popolo libico”. Ultima in ordine di arrivo, dunque, la Meloni. La leader di Fratelli d’Italia è stata ospite a “L’aria che tira”, programma in onda su La7, condotto da Myrta Merlino. E proprio qui, in diretta, è scivolata sulla classica buccia di banana.

La Meloni ha espresso il suo punto di vista sul Recovery Fund, ma qualcosa è andato storto. Parlando dei paesi contrari all’Unione Europea in merito a questo tema ha fatto molta confusione, commettendo un errore. Durante l’intervista si è parlato in modo particolare del Recovery Fund, fondo di recupero che serve per difendersi dall’impatto devastante dell’emergenza sanitaria da Coronavirus e che è stato richiesto dall’Italia. La politica ha parlato delle posizioni politiche prese dai vari membri dell’Unione Europea su questo strumento, ma ha confuso la Slovacchia con la Slovenia, sostenendo che la prima si fosse dichiarata contraria all’UE.

Myrta Merlino, la conduttrice, ha ripreso immediatamente la Meloni, cercando di correggere l’errore che aveva appena commesso. La politica, subito, è rimasta ferma sulla sua convinzione, ribadendo il concetto appena espresso. Giorgia Meloni era convinta che la correzione della Merlino fosse infatti sbagliata. Dopo un po’, però, si è resa conto che aveva realmente commesso una gaffe, ma ha prontamente liquidato la conversazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da L’Aria Che Tira (@ariachetirala7)

Alterata per essere stata ripresa e corretta in diretta dalla conduttrice, la Meloni ha poi risposto alla Merlino in modo molto sbrigativo e con sufficienza, con sole tre parole: “Si, vabbè, comunque…”. Aspettiamo di vedere, nella prossima puntata delle gaffe geografiche dei politici italiani, chi sarà il concorrente. In palio sempre ricchi premi, sarà per questo che la lotta è così serrata.

Ti potrebbe interessare anche: Berlusconi-Salvini, siamo alla rissa. Centrodestra in fumo: “Farai la fine della Le Pen”