People

La guerra tra Salvini e Meloni per il Copasir si fa via lettera: “Caro Matteo ti scrivo”

Caro Matteo ti scrivo. Giorgia Meloni prende carta e penna e scrive all’alleato per sbrogliare la questione Copasir. La Meloni vuole rivendicare per Fratelli d’Italia, in quanto forza parlamentare di opposizione, la presidenza del Comitato di controllo sui servizi. “Da giorni i nostri avversari stanno cercando di far litigare Fratelli d’Italia e Lega”, scrive Giorgia Meloni in una lettera pubblicata dal Corriere, parlando di “presunta divisione tra i nostri partiti”. Ebbene, scrive la leader di FdI, “stanno tentando di scatenare la rissa tra di noi ma non ci riusciranno”. (Continua a leggere dopo la foto)

La presidenza del Copasir non è, infatti, un problema tra FdI e Lega “ma riguarda le istituzioni e il rispetto della dialettica parlamentare tra maggioranza e opposizione”, argomenta Meloni. “Come sai, è la legge 124 del 2007 a stabilire la composizione paritaria del Copasir e che il presidente sia tassativamente eletto tra i rappresentanti dell’opposizione. È una norma di garanzia e controllo, legata alle specificità del compito estremamente delicato affidato a quest’organo: il raccordo tra il Parlamento e il sistema di informazione e sicurezza della Repubblica, tanto nella sua componente politica (presidente del Consiglio e ministri interessati) quanto nella sua parte amministrativa e operativa (Dis, Aise e Aisi)”. (Continua a leggere dopo la foto)

Quindi, via Raffaele Volpi dalla presidenza del Copasir e spazio a Fratelli d’Italia, secondo legge. “Caro Matteo, Fratelli d’Italia sta difendendo una norma che tutela tutti, chi è all’opposizione oggi ma anche chi lo sarà domani. Per noi non è affatto una questione di poltrone”, prosegue Giorgia Meloni. “Il tuo ruolo nella nostra coalizione è centrale e questa è l’occasione per essere all’altezza della prospettiva di governo futuro, dimostrando rispetto per le norme e le istituzioni”. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi conclude Meloni: “Lanciamo insieme il segnale che il centrodestra continua a essere compatto e che non intende fare favori ai nostri avversari. Ti chiedo di affrontare questo problema all’interno della maggioranza e di contribuire a risolverlo. E se non è possibile farlo, ci sono altre strade da valutare: modificare la legge permettendo alla maggioranza di eleggere il presidente del Copasir. O, in ultimo, fare quello che speriamo tu faccia da settimane: prendere atto del fallimento di questa esperienza di governo e tornare all’opposizione compatti. In quel caso, saremmo più che felici di continuare a sostenere Raffaele Volpi alla presidenza del Copasir”.

Ti potrebbe interessare anche: Su AstraZeneca l’Ue va in pezzi: ognuno fa come vuole. E Speranza sbotta: “Così non va”