Interni

Meloni show a Milano per una domanda sulle camicie nere: “Ma vacci tu a farla”

Giorgia Meloni protagonista assoluta dello scorso fine settimana. Dal palco della convention milanese, la leader di Fratelli d’Italia ha di fatto lanciato la sua candidatura alla guida del centrodestra e anche del Paese, se dovesse vincere le elezioni in programma nella primavera del 2023. Toni seri e decisi dunque, quelli utilizzati dalla Meloni che, però, non si è fatta mancare nemmeno alcuni momenti di ilarità quando ha raccontato l’episodio di una domanda sulle camicie nere fatta poco prima da un giornalista ad un suo delegato.

Giorgia Meloni

“Facciamo le nostre proposte, ci interroghiamo, ci confrontiamo, poi arriva il giornalista di turno che domanda ad uno dei nostri delegati se la maglietta scura che porta sia un omaggio alle camicie nere”, racconta Giorgia Meloni di fronte ad uno sbigottito pubblico milanese. Lei resta in silenzio, strabuzza gli occhi in segno di sorpresa e comincia a guardarsi intorno con sguardo interrogativo. Poi, dopo qualche secondo di applausi, allarga le braccia sconsolata, sempre senza proferire parola, facendo seguire un eloquente gesto delle mani che sta a significare ‘ma che cosa stai dicendo?’.

A quel punto parte l’ovazione convinta dei presenti, mentre lei si prende il centro della scena. “E che gli vuoi rispondere? – riprende a parlare la Meloni dopo aver bevuto un sorso d’acqua – Vi rendete conto di quanto siete lunari? Vi rendete conto che vi rendete ridicoli? Lo dico anche per voi, per la vostra professionalità”, urla rivolta alla categoria dei giornalisti.

Poi si mette ad imitare un ipotetico giornalista che al suo direttore che lo manda in giro a fare queste domande dovrebbe rispondere: “Senti io mi vergogno, io ho studiato una vita per fare questo lavoro, ma vacci tu a fare questa domanda”. Insomma, una Meloni scatenata quella vista durante la tre-giorni milanese organizzata da Fratelli d’Italia.

Potrebbe interessarti anche: Salvini non va dalla Meloni: “Qualcuno del suo partito ha detto che non ero gradito”

Torna su