Mercato degli aerei, Boeing supera Airbus

690

Boeing vince la sfida degli ordinativi nei confronti di Airbus: il colosso a stelle e strisce, al Salone dell’aviazione di Parigi, con 75 miliardi di dollari contro supera il gigante europeo, fermo a quasi 40 miliardi

Si gioca a due la sfida nel mercato aereo: Airbus contro Boeing, che anche durante il Salone dell’aviazione a Parigi lottano per primeggiare. Questa volta però ha vinto Boeing, che supera la rivale negli ordini.

boeing

Secondo i numeri forniti dalla compagnia, le commesse ammontano a quasi 75 miliardi di dollari per 571 velivoli. I potenziali clienti arrivano da tutto il mondo e il mezzo più richiesto è il B737 MAX 10, ultima creatura della casa madre con 361 atti ordinativi. Le altre richieste riguardano gli aerei della famiglia B737 MAX.  La società di trasporti che per Boeing rappresenta il cliente di maggioranza è  United Airlines, con sede negli States e prima nel settore che ha richiesto in maggioranza i MAX 8. D’altronde la compagnia vola in tutti gli stati dell’America e del mondo europa. Gli aerei Boeing piacciono molto anche alla Lion Air, la più grande compagnia privata indonesiana e del mercato dei trasporti nel Sud-est asiatico. Oltre a fornire voli, fornisce anche voli di jet privati.

Bottino più magro per Airbus

Airbus all’evento ha riscosso impegni per quasi 40 miliardi di dollari su 326 aerei. Ben 125 prenotazioni (tutte per mezzi diversi) sono arrivate da Gegas, azienda angloamericana che si occupa di noleggio e vendita di velivoli in tutto il mondo. Molti ordinativi anche da due compagnie iraniane: Iran Air Tours e Zagros Airlines che rispettivamente hanno chiesto  quarantacinque A320neo e otto A330neo  e  venti A320neo. Malgrado il sorpasso di Boeing, Airbus non si abbatte. “Il successo commerciale che abbiamo riscontrato nella settimana di Parigi estende il nostro portafoglio, che era già diversificato, portandolo a un nuovo record del settore: oltre 6.800 esemplari, con 326 ordini per un valore che sfiora i 40 miliardi”, ha dichiarato John Leahy, direttore dei clienti di Airbus. Difatti proprio al Salone di Parigi, Airbus ha presentato A 380 Plus, aereo figlio di A380 ma più veloce, più capiente e meno inquinante. Secondo molte indiscrezioni John Leahy, 67 anni e da 32 in Airbus, lascerà la carica alla fine dell’anno.

cielo

Il successo dell’Asia

Al di là delle performance delle due case costruttrici, ciò che salta all’occhio è l’interessamento delle compagnie asiatiche. Secondo un rapporto di Ibar nell’ultimo anno i biglietti aerei per le destinazioni asiatiche sono cresciuti del 6,5%, con la Cina che ha registrato un volume di biglietti effettuati secondo solo a quello degli Usa, due nazioni che sono le due principali economie mondiali. Tra le mete del turismo di massa Sri Lanka è stato il paese con il maggior incremento di presenze. Negli stati del continente asiatico, al degli Stati Uniti, non esistono limitazioni come il “muslim ban” o l’electronic ban che influiscono anche sui trasporti. Secondo la Iata i vettori asiatici hanno aumentato il traffico aereo del 10,9% rispetto all’anno precedente.

Fonte originale principale: www.ilsole24ore.com

CONDIVIDI