Europa

Moscopoli, scende in campo anche il Parlamento Europeo: “Pronta commissione speciale”

La questione Salvini ha oltrepassato le Alpi, e così anche in Europa ora vogliono vederci chiaro, e così sarà istituita una commissione per capire quali siano le influenze della Russia in Italia e negli altri Stati. A comunicarlo è l’eurodeputato del Pd Carlo Calenda: “La Lega secondo me ha gravissime difficoltà dopo la vicenda russa a far passare chiunque (In Ue, ndr). Questa vicenda della Russia è stata durissima per come è stata percepita qui al Parlamento Europeo”.

“Siccome non è l’unico caso, abbiamo chiesto al gruppo S&D, che la proporrà, l’istituzione di una commissione speciale per analizzare le influenze russe e di altre potenze straniere sulle elezioni europee. E’ una notizia che vi do perché ne abbiamo appena discusso nel gruppo socialdemocratico”.

Netta la risposta di Salvini: “Non riferisco sulla fantasia. C’è un’inchiesta aperta da mesi, bene, la chiudano – ha aggiunto Salvini – Siamo assolutamente tranquilli, aspettiamo con ansia la chiusura di queste indagini. Quando vado all’estero, oggi vado in Finlandia, non è per affari ma per difendere l’interesse del mio Paese come quando vado a Washington, Mosca, Pechino, Tel Aviv”.

“Se in Finlandia mi facessero una domanda sulla questione Russia non sarei imbarazzato, possono farmi la domanda anche sui Fantastici 4 e risponderei con assoluta tranquillità”.

E Salvini, a chi gli chiedeva perché prima ha disconosciuto Savoini e poi lo ha difeso dicendo di conoscerlo da anni, ha risposto: “Ho detto che semplicemente non avevo organizzato io alcune iniziative. Poi lo conosco, come persona corretta, da 25 anni. Se mi chiedete chi invita a cena chi non ve lo so dire. Non mi occupo di cene. Abbiamo lavorato insieme, abbiamo fatto insieme anche i giornalisti. Ma adesso non è un mio collaboratore, ripeto”.

Alla domanda se la politica estera di questo paese si fa così, incontrando emissari di Putin in un albergo a Mosca, Salvini ha risposto: “La politica estera per quello che riguarda il ministero dell’Interno la faccio io. Poi c’è un ministro degli Esteri, fortunatamente, che fa la politica estera”.

 

Ti potrebbe interessare anche: Maggioranza a rischio, Salvini rischia grosso. È arrivato l’annuncio ufficiale