Economia

Multe stradali, per il 2019 importi in rincaro e nuove regole. Ecco le novità

Dal primo gennaio 2019 le multe stradali, a causa dell’adeguamento biennale all’inflazione, potrebbero costare il 2,4% in più. All’atto pratico un divieto di sosta “semplice” dovrebbe passare da 41 a 42 euro, un eccesso di velocità tra i 10 e i 40 km/h dovrebbe crescere da 169 a 173 euro. A fare i rilevamenti è stato Luigi Altamura, comandante della polizia municipale di Verona per l’Asaps (Associazione sostenitori e amici della polizia stradale), calcolate grazie ai dati Istat sull’indice Foi, che tiene conto dei prezzi al consumo per le famiglie degli impiegati e degli operai. Ed è anche quanto prescrive l’art. 195 del Codice della Strada, che tratta appunto la tematica di adeguamento biennale delle sanzioni a l’inflazione.

Il comma 3 dell’art. 195 del Codice della Strada (decreto legislativo nr. 285/1992 e successive modificazioni), prevede che “la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti”. Dai calcoli di Asaps sull’indice FOI (che prende in considerazione i prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati) tra novembre 2016 e ottobre 2018 è stato registrato un aumento è del 2,4%. Ed è probabile che a partire dal prossimo mese l’aumento sarà effettivo. Un piccolo rialzo quindi, che potrebbe farsi sentire già tra qualche settimana.


Se vogliamo avere un quadro più preciso e definito dei veri rincari in termini monetari, allora secondo le stime Asaps ogni multa per violazione delle zone a traffico limitato e per circolazione nelle corsie destinate ai bus aumenteranno da 81 a 83 euro, per quanto riguarda invece l’utilizzo del cellulare mentre si sta guidando da 161 euro ne pagheremo 165, le multe per eccesso di velocità, superando tra i 40 e 60 km/h dal limite concesso passeranno da 532 a 545 euro e per eccessi dai 60 km/h oltre il limite si pagheranno multe da 849 euro invece che 829, se non avete fatto la revisione al veicolo, allora pagherete da 169 a 173 euro.

Le sanzioni penali invece non varieranno, come le multe per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolico che supera il livello di 0.8 g/litro e quelle per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’art. 195 parla solo di sanzioni amministrative, che infatti sono la maggior parte di quelle previste dal Codice della Strada, e gli aumenti interesseranno solo quelle infatti. A fine anno saranno ufficiali gli importi definitivi delle multe e verranno resi noti grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche: Addio ai verbali delle multe: arriva la cartella esattoriale. Occhio: cosa cambia

Articoli correlati