People

La storia di Nadia, influencer senza braccia dalla nascita: “I piedi sono le mie mani”

Spesso è proprio nelle difficoltà che si trova la forza di andare avanti ingegnandosi per raggiungere una nuova vita. E’ quello che ha fatto Nadia Lauricella, 27enne siciliana di Racalmuto, nell’agrigentino, nata con una rara malformazione, la focomelia, una malattia che non permette agli arti di svilupparsi correttamente. Da sempre dunque senza le braccia, con gli arti inferiori solo parzialmente sviluppati e con la colonna vertebrale incurvata, la giovane non si è certo fatta abbattere dalla sua disabilità. Nadia infatti riesce a fare tutto con i suoi piedi: mangiare, scrivere, leggere, utilizzare il cellulare e gestire i suoi canali social, di cui la giovane ne ha fatto tutto il suo mondo. Infatti Nadia è una “diversamente influencer”, ovvero una delle coraggiose persone con disabilità che hanno voglia di raccontarsi sui social per andare oltre i pregiudizi. Ad esempio su TikTok il suo video mentre si trucca con i piedi è diventato virale. 18 milioni di persone, poi, hanno visto il video con una sua amica: non avendo le braccia, è l’amica amica a prestargliele per realizzare un trend.

A far diventare Nadia la ragazza positiva e coraggiosa che è oggi, un grazie va anche al lavoro dei suoi genitori: “La mia storia la definisco di rinascita – ha detto Nadia a Fanpage.it – perché ho saputo ribaltare una situazione di svantaggio fisico in forza. Da piccola ho capito che ho qualcosa di diverso – ha continuato la 27enne – ma che l’unica cosa che mi differenziava con le altre mie coetanee era che io utilizzavo i piedi e non le mani”. Crescita in un paesino di provincia, Nadia si è dovuta spesso confrontare con la mentalità ristretta dei suoi abitanti: “Qui la disabilità fisica era collegata alla disabilità mentale, quindi spesso venivo trattata come una bambina con problemi mentali e tutto questo mi faceva stare ancora più male – ha affermato la ragazza -. Anche quando le mie compagne iniziavano ad avere le prime cotte, le prime storie, io non ero mai oggetto di attenzioni, oppure quando volevo fare qualcosa, la risposta per me era :Tu non la puoi fare”.

Ma quella condizione che per molti era limitante Nadia non la viveva allo stesso modo, proprio perché per lei nata senza braccia, la normalità era sempre stata quella. Così l’idea d’ingegnarsi con quello che la natura gli aveva messo a disposizione è arrivata subito: “I miei piedi sono sempre state le mie mani e grazie ai miei piedi riesco a truccarmi da sola, riesco a mangiare, riesco a usare il cellulare come normalmente fa una persona con le mani. Oggi la mia storia – ha affermato Nadia – è diventata un punto di riferimento per chi mi segue nei social perché – ha continuato la giovane influencer – il mio obiettivo è quello di far conoscere Nadia chi è veramente e non la sua disabilità”.

Il messaggio che Nadia lancia sui suoi social di Tik Tok e Instagram è quello di non lasciarsi condizionare dalle apparenze e andare oltre i pregiudizi che condizionano la nostra vita e soprattutto il nostro rapporto con gli altri incoraggiandoli ad accettarsi, amarsi e abbattere i propri limiti.

Ti potrebbe interessare anche: Niente lavoro per Fabiola: “Io ritenuta troppo grassa per fare la commessa”