Cultura

Nasce a Napoli il primo “vicolo della cultura” d’Italia: una grandissima biblioteca pubblica all’aperto accanto a opere di street art ed edicole culturali

Una vera e propria biblioteca all’aperto arriverà dal prossimo 21 Dicembre a Napoli: si chiamerà “ vicolo della cultura ”, e il capoluogo campano sarà il primo in Italia ad avere uno. Come cornice a questa iniziativa è stato scelto uno dei classici vicoli della città, via Montesilvano, nel cuore del Rione Sanità, che si trasformerà infatti in una grandissima biblioteca pubblica all’aperto, tra opere di street art, installazioni artistiche ed edicole culturali, grazie alla Onlus più giovane d’Italia e alla solidarietà di Toraldo, la famosa azienda Italiana produttrice di caffè.

La collaborazione tra i due enti, si sostanzierà nella campagna culturale “Toraldo t’accumpagna”, che si ispira al famoso detto “a maronn t’accumpagna”. Questo trova le sue origini nel 700, quando Padre Gregorio Rocco, per donare l’illuminazione ai vicoli bui e stretti di Napoli e contrastare la delinquenza, decise di affiggere sulle pareti della città le immagini della madonna con il bambino, dando il compito agli abitanti del quartiere, di tenerle sempre illuminate. Fu così, che nacque la prima fonte di illuminazione di Napoli, che non solo abbassò il tasso di criminalità, ma diede vita alle fantastiche edicole votive che caratterizzano i vicoli della nostra città.

Le edicole culturali de Il vicolo della cultura
Le “edicole culturali” che caratterizzeranno Il vicolo della cultura sono delle edicole che riproducono la forma delle classiche e tradizionali edicole votive. Al posto dei santi, ci saranno i libri e le opere della cultura partenopea. Le edicole nascono grazie all’apporto di mostre fotografiche, e rientrano nel progetto di una grande biblioteca all’aperto in cui tutti sono coinvolti. L’elettricità che le terrà sempre accese proverrà da una fonte di illuminazione ecosostenibile.

All’inaugurazione parteciperanno numerosi scrittori napoletani, per donare i propri libri alla biblioteca gratuita all’aperto, tra cui Lorenzo Marone, protagonista indiscusso della scrittura contemporanea, da sempre vicino agli eventi di Opportunity Onlus.

 

Ti potrebbe interessare anche: Muore a 93 anni, dona i suoi organi e salva due persone. L’ultimo regalo di una nonna speciale