People

Apre il ponte a cielo aperto più alto del mondo: e ha il pavimento in vetro. È a New York

Se soffrite di vertigini non è di certo il posto giusto per voi. Ma se siete amanti dell’altezza e del brivido, potete anche iniziare ad aggiungere una meta obbligatoria ad un eventuale viaggio negli Stati Uniti: il ponte a cielo aperto più alto dell’emisfero occidentale. Il nuovo record spetta ancora una volta a New York City dove, per gli amanti del brivido, a marzo aprirà Edge: una terrazza come non si era mai vista prima, a 344 metri da terra. La nuova esperienza si trova al centesimo piano del grattacielo al 30 di Hudson Yards, proprio accanto al Vessel.

Parliamo di un “ponte sporgente” dalla facciata del grattacielo: settecento metri quadrati con una vista a 360 gradi su Manhattan, sul fiume Hudson e il mitico skyline di New York. L’esclusivo punto panoramico sul lato occidentale di Edge consente ai visitatori di ammirare da Central Park fino alla Statua della Libertà. L’Eastern Point è invece un’angolo per una sola persona, in cui sentirsi proprio come sulla prua del Titanic.

Come spiega La Stampa, “per raggiungere la terrazza, a disposizione dei visitatori ci sarà un ascensore ultraveloce che porterà su in appena 60 secondi. E per chi non teme le altezze e non soffre di vertigini, al centro del terrazzo il pavimento diventa di vetro e permette di ammirare il panorama sottostante, oltre che di scattare dei selfie mozzafiato.

The Edge apre al pubblico l’11 marzo, ma i biglietti sono già in vendita: la terrazza sarà aperta 365 giorni all’anno, dalle 8 del mattino a mezzanotte. I prezzi vanno da 32 a 50 euro ma ci sono numerosi pacchetti che includono dallo champagne al servizio fotografico “in quota”. Insomma, un’esperienza davvero da non perdere se ci ritrova da quelle parti. E se non si hanno le vertigini.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Addio eroi”. In Australia tre vigili del fuoco muoiono per spegnere le fiamme