People

Nonna Ninetta sconfigge il Covid a 82 anni: “Alla mia età ancora in scooter e sul tappeto elastico”

Chi l’ha detto che ad una certa età certe cose non si possono più fare. Antonina Branca, conosciuta come nonna Ninetta, ne è l’esempio: a 82 anni si getta le paure e la solitudine saltando sul tappeto elastico. Con il suo intramontabile ottimismo l’arzilla nonnina è riuscita anche a sconfiggere il Coronavirus. “Nonna Ninetta è sempre stata una persona attiva e dinamica, con molte passioni e interessi. Inoltre è indipendente: sin da quando aveva 15 anni, in sella al suo motorino arriva ovunque da sola – ha raccontato a Repubblica la nipote Martina Galbiati – Quindi, quando la scorsa primavera è risultata positiva al Covid, le è pesato moltissimo rimanere bloccata in casa per un mese intero. Temevamo che si sarebbe depressa, lei sempre così allegra, e invece per fortuna quell’esperienza ha avuto l’effetto opposto”. Una volta guarita nonna Ninetta ha deciso di godersi ancora di più la vita, non sprecandone neppure un secondo, e così si è concessa subito una vacanza a Milano Marittima insieme a un’amica. I nipoti l’hanno accontentata e proprio durante quel soggiorno al mare la nonnina è diventata una star per molti dei villeggianti. (Continua a leggere dopo la foto)

Calabrese d’origine e brianzola d’adozione, dato che ha vissuto per gran parte della propria vita a Desio e ora si è trasferita a Triuggio, nonna Ninetta anche se non più giovane sorride ancora spensierata alla vita: “Una sera, mentre ero seduta a chiacchierare con la mia amica, ho visto in lontananza le giostre – ha affermato la simpatica nonnina – Io le ho sempre adorate e così siamo andate a fare un giro. Ho subito notato quel grande tappeto elastico e mi sono detta: ‘Facciamo una pazzia’. Sono stata incoraggiata anche dal cartello preparato dai giostrai, che recitava: ‘Non c’è limite di età’. Così mi sono fatta imbragare e mi sono buttata, chiedendo alla signora che gestiva l’attrazione di filmarmi per poter mandare il video ai miei nipoti”. (Continua a leggere dopo la foto)

Dopo vari salti, Ninetta è scesa dal tappeto elastico accompagnata dallo scrosciante applauso di tutti i presenti: “Mi hanno fatto i complimenti per la grinta, e io li ho ringraziati dicendo che il Covid mi ha fatto capire una volta di più quanto sia bella e preziosa la vita – ha affermato nonna Ninetta -. Ci sento poco, ma per quanto riguarda l’energia e la memoria sono convinta di poter rivaleggiare con una quindicenne”. Il segreto per mantenere questa vitalità è presto detto, anche se nessun medico potrebbe sottoscrivere questa dieta: “Trascorrere tanto tempo con la famiglia, che nel mio caso è rappresentata da quattro figli e sei nipoti, bere buona birra e mangiare cibo fritto”. Non appena si è negativizzata e i medici le hanno dato l’ok, ha festeggiato la sua vittoria contro il Covid “offrendo a familiari e amici una cena a base di pesce fritto, patatine fritte e birra”.

Ti potrebbe interessare anche: La prof contraria al vaccino: “Non accetto l’imposizione, vediamo se mi lasciano a casa”