Interni

Nuovo audio di Berlusconi: “Mediazione su Ucraina impossibile”

L’agenzia di stampa La Presse produce un nuovo audio compromettente con protagonista Silvio Berlusconi, sempre sulle sue posizioni filoputiniane.

Anche in questa occasione la registrazione proviene da ambienti interni a Forza Italia, dato che erano presenti solo i membri del partito alla riunione dei capigruppo alla Camera.

“Io non vedo come possano mettersi a un tavolo di mediazione Putin e Zelensky. Perché non c’è nessun modo possibile. Zelensky, secondo me… lasciamo perdere, non posso dirlo…”.
Queste le parole che lasciano intendere cose così gravi che è meglio non esplicitarle. Il senatore e leader di Forza Italia ha poi proseguito ancora su Putin: “è entrato in Ucraina e si è trovato di fronte a una situazione imprevista e imprevedibile di resistenza da parte degli ucraini, che hanno cominciato dal terzo giorno a ricevere soldi e armi dall’Occidente. E la guerra, invece di essere una operazione di due settimane, è diventata una guerra di duecento e rotti anni. Quindi, questa è la situazione della guerra in Ucraina”.

Modi e tempi delle uscite di questi audio lasciano intravedere un’operazione politica ai danni di Berlusconi, magari da elementi interni al partito, ma restano comunque esternazioni di un certo peso.

Torna su