Tech

Pagamenti con lo smartphone, transazioni ancora più semplici tramite il proprio dispositivo

Pagamenti con lo smartphone, arriva Satispay

I pagamenti con lo smartphone stanno avendo una vera e propria evoluzione, con tantissimi cambiamenti sotto ogni punto di vista. La nuova app Satispay nasce da un’idea tutta italiana, un nuovo modo per poter pagare multe, bolli e servizi. L’applicazione è entrata a far parte del circuito PagoPA, il nuovo sistema di pagamento relativo ai servizi affini con la pubblica amministrazione.
Tutti i cittadini potranno pagare online le multe, le tasse e tanto altro ancora direttamente con il proprio dispositivo. Un’iniziativa davvero unica, che potrebbe rivoluzionare il modo di interfacciarsi con gli uffici pubblici. L’applicazione, infatti, è stata creata appositamente per poter snellire ogni procedura.
Il pagamento e la transazione avvengono direttamente sull’applicazione scaricata sul proprio device. Basta selezionare il metodo di pagamento e una volta inserito il proprio numero di telefono, l’operazione si chiuderà in pochi secondi. Un modo pratico e davvero veloce.
Leggi anche: Mobile Payments: come pagare i trasporti pubblici e la benzina in tutta comodità dal dispositivo mobile

Pagamenti con lo smartphone, commissioni limitate

Ma quanto costerà questo nuovo servizio? Fino alla fine del 2017, tutti i costi saranno a carico di Satispay, un modo per poter invogliare i contribuenti a prendere confidenza con questo nuovo sistema di pagamento. Dal prossimo anno le commissioni saranno di 0.20 cent per gli importi superiori ai 10 euro, mentre per i pagamenti minori non ci saranno costi ulteriori.
Un nuovo metodo di pagamento che potrebbe davvero cambiare il rapporto con le istituzioni. Infatti l’accordo tra Satispay e PagoPA rientra in un progetto molto più ampio, ovvero quello della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.
Uno degli obiettivi principali è ovviamente quello di snellire tutte le procedure di pagamento, ma soprattutto ridare la giusta fiducia alle amministrazioni, che attualmente non godono di un buon rapporto con il singolo cittadino. Velocizzare, snellire, sfruttare al meglio la tecnologia: sono questi gli obiettivi del nuovo accordo per i pagamenti con lo smartphone.
Leggi anche: Apple Pay arriva anche in Italia

SmartphonePagamenti con lo smartphone, la crescita esponenziale del mobile payment

Spesso il nostro paese viene incolpato della mancanza di tecnologia o strumenti adatti per i pagamenti con lo smartphone. A quanto pare la crescita del mobile payment sta avendo una linea esponenziale. La percentuale di crescita è del ben 63% nell’ultimo anno: un dato che evidenzia la voglia di allinearsi a ciò che accade in tutti gli esercizi commerciali. Un segnale positivo che fa ben sperare per il futuro, soprattutto dal punto di vista delle transazioni.
Molti italiani si affidano moltissimo a questi nuovi portafogli online (wallet è il termine inglese), per poter pagare bollette ed utenze. La comodità riguarda la possibilità di estinguere il proprio debito in qualsiasi momento, anche durante i week end. Un modo sicuramente veloce e diretto per regolarizzare la propria posizione.
I numeri evidenziano una crescita dei pagamenti per quanto riguardo i trasporti. Le piccole cifre possono essere pagate direttamente con il proprio smartphone, con un risparmio notevole per quanto riguarda il cartaceo. Ben 90 milioni di euro provenienti direttamente da biglietti di autobus, treni, taxi e soste. Parliamo del 97% in più nel giro di pochi mesi: un trend positivo che continua ad evidenziare il piano di digitalizzazione di tutto il paese. Il futuro, almeno sotto l’aspetto del Mobile Payment e dei pagamenti con lo smartphone, sembra essere tutt’altro che nero.
Leggi anche: Un anello carta di credito? È Token, la prossima frontiera dei pagamenti. E di molto altro.