Interni

Parli bene della Azzolina? Occhio, Salvini ti banna dai suoi social

Se la ministra dell’Istruzione Azzolina non è nella vostra personalissima lista di nemici, sappiate che rischiate grosso: Matteo Salvini, infatti, non perdona chi si schiera dalla parte dell’esponente pentastellata, pronto addirittura a bannare dai propri social gli utenti non allineati. A denunciarlo sono stati diversi studenti che, attraverso le pagine di TPI, hanno raccontato: “Dopo aver lasciato un commento pacato sotto un suo post falso contro la Azzolina, abbiamo scoperto che Salvini ci aveva bloccato su Instagram e cancellato il nostro commento”.

I ragazzi, appartenenti all’istituto Turoldo di Zogno, in provincia di Bergamo, hanno inviato una lettera alla testata per far presente cosa era loro accaduto: “Sia perché provengo dalla zona più colpita, sia perché sono uno studente, la faccenda del Coronavirus mi ha particolarmente interessato, sin dall’inizio. Informandomi anche degli effetti della pandemia sulla situazione scolastica, molte volte mi sono imbattuto in notizie della ministra dell’istruzione Azzolina (che non stimo affatto), la quale ha creato non solo scompiglio e confusione fra noi studenti, ma anche un senso di ‘abbandono’ che ha tenuto, specialmente i maturandi, sulle spine per 2 mesi”. 

“L’altro giorno, la ministra ha fatto una conferenza stampa sulla ripartenza della scuola e ha presentato un’idea per contrastare il fenomeno delle classi pollaio, diventate finalmente un problema rispetto al distanziamento sociale necessario per via del C0ronavirus. In sostanza la ministra ha detto questo: bisognerà ridurre in questi anni il numero degli studenti negli istituti, applicando un ridimensionamento scolastico e liberando istituti stracolmi (si immagini che il mio istituto ha 1.200 studenti) per inserire, nel corso del tempo, altri studenti in istituti più piccoli”. “Come al solito, Salvini ha fatto la sua classica propaganda sulle parole della Azzolina, postando una foto su Instagram assolutamente fuorviante e falsa per vari motivi: Salvini ironizza sulla proposta della ministra, ossia quella di portare i ragazzi ai musei, ai luna park e alle gallerie d’arte, abbattendo finalmente la passività che ricopre lo studente nella scuola italiana”. Da qui la scelta di pubblicare un commento per spiegare come stavano realmente le cose: commento prontamente eliminato, con successivo ban dei profili. Tempi duri, insomma, per chi prova a difendere la Azzolina…

Polmoniti sospette già in inverno: la procura indaga ad Alzano