People

Francesca Pascale a gamba tesa contro i forzisti che attaccano la legge Zan

Il suo nome viene immediatamente associato a Silvio Berlusconi, ma dopo la fine della loro relazione, Francesca Pascale cerca sempre più di ritagliarsi un suo spazio di manovra, sentendosi finalmente libera di esprimere le sue idee e le sue opinioni, andando anche contro il partito del suo ex compagno. Stavolta Francesca Pascale è “scesa in campo” a difesa del disegno di legge contro l’omotransfobia. Il ddl Zan, infatti, è finito nel mirino del senatore di Forza Italia Lucio Malan. E su Instagram, l’ex compagna di Silvio Berlusconi gli ha dato una bella lezione. (Continua a leggere dopo la foto)

Come ha ricostruito nextquotidiano, Francesca Pascale ha ricordato a Malan i valori del partito fondato dall’ex Cavaliere, tra cui anche quelli in favore della lotta contro le discriminazioni di genere. “Il tutto parte da una risposta data da Lucio Malan che parla dell’articolo 8 del ddl Zan approvato alla Camera (e ancora in attesa di calendarizzazione a Palazzo Madama a causa dell’ostruzionismo della Lega) che, secondo lui, imporrebbe una pena di 4 anni di carcere per chi fa parte di un’associazione (e cita la Chiesa) e si oppone all’accreditamento delle associazioni LGBT+ nella scuole”. (Continua a leggere dopo la foto)

La verità, però, è quella scritta sul testo approvato da Montecitorio il 4 novembre del 2020 (e non si menziona quel che sostiene il senatore di Forza Italia). “E proprio per rispondere a tutta questa campagna politico-mediatica portata avanti da Malan (che sposa in pieno le posizioni della Lega e di Fratelli d’Italia sul tema), Francesca Pascale ricorda al senatore i valori portati e voluti da Silvio Berlusconi (suo ex compagno e fondatore – e presidente – di Forza Italia)”. (Continua a leggere dopo la foto)

Scrive Francesca Pascale su Instagram: “Questa deriva leghista snatura l’unico leader credibile sulla scena politica. Berlusconi ha fatto tante cose nella sua vita e quasi tutte di straordinario successo, ripudiando l’odio e condannando ogni forma di discriminazione razziale. È sicuro di far parte del partito giusto?”.

Ti potrebbe interessare anche: Crosetto asfalta CasaPound: “Siete dei parassiti, giù le mani dai ristoratori”