People

“Pazienti no-vax implorano vaccino prima di essere intubati”: lo straziante racconto dal reparto Covid

Come sta accadendo in tutta Europa, anche negli Stati Uniti i contagi Covid ricominciano la loro corsa. Nelle ultime due settimane infatti i casi di coronavirus sono triplicati a causa della diffusione della variante Delta: lo indicano i dati della Johns Hopkins University. Al momento come sappiamo la soluzione migliore per non finire in terapia intensiva è solo il vaccino, ma non tutti accettano ancora di essere vaccinati tra cui tanti giovani. È dunque in un quadro di nuovo difficile che stanno operando i medici statunitensi. Una di queste, in particolare, ha raccontato in un post pubblicato su Facebook e diventato virale la sua esperienza con i tanti pazienti non vaccinati che ora, poco prima di essere intubati, la implorano di somministrargli il vaccino. Brytney Cobia, dottoressa dell’Alabama, ha spiegato che negli ultimi tempi stanno aumentando i ricoveri dei giovani, molti dei quali prima di contrarre la Covid erano perfettamente sani. “Una delle ultime cose che fanno prima di essere intubati è pregarmi di fargli il vaccino. Io tengo loro la mano e gli spiego che ormai è troppo tardi. Pochi giorni dopo, quando stanno per morire, chiamo i loro familiari e gli spiego che il miglior modo per onorare il loro caro è farsi vaccinare e incoraggiare tutti coloro che conoscono a fare lo stesso”. (Continua a leggere dopo la foto)

La dottoressa Cobia ha raccontato del diffuso scetticismo del vaccino, e del dolore dei genitori delle giovani vittime. “Pochi giorni dopo, quando indico l’ora del decesso, abbraccio i loro familiari e dico loro che il modo migliore per onorare la persona amata è farsi vaccinare e incoraggiare tutti quelli che conoscono a fare lo stesso – ha raccontato ancora il medico sui social -. Loro piangono. E mi dicono che non lo sapevano. Pensavano fosse una bufala. Pensavano fosse politico. Pensavano che, poiché avevano un certo gruppo sanguigno o un certo colore della pelle, non si sarebbero ammalati così tanto. Pensavano che fosse solo l’influenza, ma si sbagliavano. E vorrebbero poter tornare indietro. Ma non possono. Quindi mi ringraziano e vanno a farsi vaccinare”. (Continua a leggere dopo la foto)

Il post della dottoressa è stato condiviso migliaia di volte ed proseguito dicendo: “E torno nel mio ufficio, scrivo il loro messaggio di morte e dico una piccola preghiera affinché questa perdita salverà più vite. Come sempre, sono un libro aperto. Per favore, portami le tue domande e ti dirò tutto ciò che so e tutto ciò che non so. Non è troppo tardi, ma un giorno potrebbe esserlo. Grazie Dr. David B Wilhelm per aver condiviso le tue conoscenze mediche con tutti noi. Brytney Cobia, dottore in medicina”.

Ti potrebbe interessare anche: Green Pass, tampone gratis a chi attende il vaccino. Il governo blinda la misura