Esteri

“Pensavamo fossi eterna”, il commiato a Elisabetta dell’ex presidente inglese

Per una volta da mesi e mesi, Boris Johnson ha raccolto applausi e lacrime e non fischi. Il presidente dimissionario ha dedicato il suo ultimo discorso in parlamento alla regina Elisabetta II, appena scomparsa.

“Credevamo fossi eterna”, ha detto, dopo aver raccontato il suo ultimo incontro, quattro giorni fa, in occasione del passaggio di consegne alla nuova premier Lizz Truss. Per l’occasione l’aveva trovata “lucida, saggia, attenta alle sorti del paese”.

Sono seguiti, poi, diversi aneddoti, compreso quello delle Olimpiadi di Londra del 2012, quando Johnson era sindaco della città. I capi di stato arrivati alla cerimonia di apertura gli chiesero se davvero Elisabetta si fosse lanciata da un aereo insieme all’attore Daniel Craig, volto di James Bond, come mostrava uno spot di presentazione della manifestazione sportiva.

La vita avventurosa e la propensione agli sport estremi e a qualche rischio della regina risultavano evidentemente molto plausibili.

Torna su