Video

Usa, la commovente assoluzione di un 96enne: “Guido solo per mio figlio malato”

C’è un video che sta spopolando in rete in queste ore, e fortunatamente riguarda un episodio bellissimo e commovente. Niente a che vedere con gli insulti, la blasfemia, la violenza e l’odio che Salvini e i suoi propagano tra Facebook e Twitter. Questo è un video che viene dagli Stati Uniti e ha come protagonisti un giudice e un anziano signore di 96 anni.

Il novantaseienne si trova in aula perché ha superato il limite di velocità guidando la sua macchina nei pressi di una scuola. Finito davanti al giudice, è stato però assolto. Cosa c’è dietro questa storia?

È successo durante un’udienza al tribunale di Providence, negli Stati Uniti. Alcuni casi analizzati dal giudice Frank Caprio vengono ripresi dalle telecamere e mandati in onda nel corso del programma “Caught in Providence”, che mostra procedimenti reali. “Mister Colella, lei è accusato di aver superato il limite di velocità in un’area scolastica”, dice il giudice. E il signore: “Io non guido così veloce. Ho 96 anni e cado piano. Guido solo quando c’è necessità”.

E poi spiega il motivo per cui quel giorno era al volante: “Stavo accompagnando mio figlio a fare le analisi del sangue. Lui è diversamente abile. Lo porto a fare le analisi ogni due settimane perché ha un cancro”.

A quel punto il giudice riprende la parola e gli dice: “Lei è un brav’uomo. Lei rappresenta quello che l’America è davvero”. E il 96enne si commuove. “Lei, alla sua età, si prende ancora cura della sua famiglia: è una cosa meravigliosa da parte sua. Suo figlio ha 63 anni e suo papà si prende ancora cura di lui perché ne ha bisogno”.

E poi la conclusione del processo: “Mi ascolti. Le auguro il meglio, auguro il meglio per lei e per suo figlio. E le auguro si stare bene. Il caso è chiuso. Buona fortuna, e che Dio la benedica”. Il video è stato ripreso da Repubblica.

 

Ti potrebbe interessare anche: Consigliere della Lega, video choc: “Devo montare il trincia-rom sul Suv”