Programmatic-days-2018-milano

Programmatic Days 2018, a Milano due giorni sulle nuove frontiere digitali della comunicazione

Le nuove frontiere della comunicazione digitale sotto la lente d’ingrandimento a Milano il 18 e 19 aprile: tornano infatti i Programmatic Days, la due giorni dedicata alla tecnologia applicata alla comunicazione online che giunge quest’anno alla quarta edizione. Una tradizione iniziata nel 2015 e portata avanti con costanza e crescita graduale, che ha portato questo evento ad affermarsi sempre di più fino ad arrivare ad aprile 2018: la necessità di dare più spazio ai diversi temi trattati ha portato ad ampliare l’evento che si articolerà su due giornate ricche di conferenze ed occasioni di networking. L’obiettivo è quello di offrire a un pubblico di tipo professionale – principalmente aziende, editori, agenzie e centri media – una panoramica completa sul mercato programmatico, dall’analisi dello scenario, alla definizione degli obiettivi perseguibili attraverso l’ad-tech, degli strumenti disponibili in Italia e della misurazione dei risultati. Oltre alle conferenze e al networking, saranno proposte anche attività di taglio didattico grazie all’offerta proposta Engage Digital School. Teatro dell’evento sarà l’Auditorium IULM di Milano. Si tratta sicuramente di un’occasione molto utile di confronto e di apprendimento, con esperti del settore. Per conoscere meglio le attività e il programma dei Programmatic Days 2018, di seguito illustreremo la scaletta con il dettaglio degli orari e degli interventi degli esperti previsti.

costruire-resilienza-lavoroProgramma Day 1 – 18 aprile

ore 9.00 Programmatic trends & expectations 2018
Giacomo Fusina – CEO di Human Highway
Erik Rosa – Managing Director di Xaxis Italia
Enrico Quaroni – Managing Director Italy di Sizmek
ore 9.30 The Future of Supply: Brand Safety, Inventory Quality & Remaining Relevant in a World of Walled Gardens
Giovanni Tricarico – Account Strategy Lead di Mediamath
ore 9.50 Viewable Display: la rinascita del display advertising
Lucio Mormile – Head of Programmatic di Teads
ore 10.10 Massimizzare l’impatto del messaggio pubblicitario con un tempo di esposizione controllato
Gaetano Polignano – Country Manager Italia di Tradelab
ore 10.30 TRASPARENZA NEL PROGRAMMATIC:a che punto siamo?
Elisa Lupo – Director di IAS
Massimo Pattano – Marketing Manager di 4W MarketPlace
Marco Losito – Digital Manager di FCA Italy Market
Filippo Marchio – Managing Director di Adasta
t.b.d. – Italiaonline
ore 11.00 Coffee Break
ore 11.45 Unified View: il ruolo del Programmatic all’interno di una grande concessionaria
Carmine Laltrelli – Responsabile Programmatic Advertising Business Unit Large Account di Italiaonline
Sabina Lombardo – Responsabile Media Center Business Unit Large Account di Italiaonline
ore 12.05 Digitalizzazione e centralizzazione dati per una purchase history di successo:
il caso De Agostini Publishing
Valeria Mazzon – Country Manager di Adform Italia
Andrea Stefanini –  Analytics and Digital Operations Manager di De Agostini Publishing Italia
ore 12.25 Il Programmatic Audio in Italia: Overview
Mirko Lagonegro – Founder & CEO di DIGITALMDE
Davide Panza –  CMO & Co-Founder di DIGITALMDE
ore 12.30 Programmatic Audio: Le Prime Esperienze Concrete
Davide Panza –  CMO & Co-Founder di DIGITALMDE
Benvenuto Alfieri – Head of Sales di S4M
Paolo Artioli – Programmatic Principal di Dentsu Aegis Network
Giangiacomo Corno – Managing Director di Triboo Media
ore 13 Chiusura Lavori

lavorare-casa-remotoProgramma Day 2 – 19 aprile

La seconda giornata di Programmatic Days 2018 si aprirà con la presentazione dei dati quantitativi sul Programmatic nel 2018. Quanto vale il mercato, dove si concentrano gli investimenti, quali sono le prospettive di crescita per il 2018. Ricerche e commenti per approfondire gli scenari evolutivi del settore. Al momento non è ancora stato dettagliata l’agenda completa. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il portale dedicato ai Programmatic Days.

CONDIVIDI
Gianluca Sepe
Giornalista pubblicista classe 1991. Laureato in Sviluppo e Cooperazione Internazionale, inizia a scrivere per passione per poi trasformarla nel suo lavoro. Con la penna o con la tastiera, è sempre pronto a raccontare il mondo digitale che cambia intorno a noi. Terribilmente malato per lo sport.