Esteri

Putin annuncia la mobilitazione dell’esercito: “Occidente vuole distruggere la Russia”

E alla fine il tanto atteso e temuto messaggio alla nazione di Vladimir Putin è arrivato. E non sono buone notizie. Il presidente russo si rivolge al suo popolo per annunciare la mobilitazione dell’esercito, anche se parziale e non generale, in difesa dei territori ucraini occupati che vogliono dichiarare l’indipendenza da Kiev. Putin agita anche lo spauracchio della bomba nucleare contro l’Occidente.

Vladimir Putin

“Lo scopo dell’Occidente è indebolire, dividere e distruggere la Russia. – comincia così il messaggio alla nazione di Putin – Le élite occidentali vogliono mantenere il loro dominio a livello internazionale. La decisione di avviare l’operazione militare speciale in Ucraina è stata inevitabile e le Repubbliche popolari del Donbass sono state quasi totalmente liberate dai neonazisti”, spiega il presidente russo che annuncia anche una mobilitazione parziale dell’esercito. “Solo i cittadini della riserva saranno soggetti a convocazione. – dichiara – Ho già dato istruzioni al governo e al ministero della Difesa di determinare in pieno e il prima possibile lo status giuridico dei volontari, nonché dei combattenti delle unità delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. Dovrebbe essere lo stesso di quello del personale militare regolare dell’esercito russo”.

“Nella sua aggressiva politica anti-russa, l’Occidente ha superato ogni limite”, attacca ancora Putin spiegando che utilizzerà “tutti i mezzi a nostra disposizione. E che coloro che stanno cercando di usare il ricatto nucleare contro la Russia scopriranno che le carte in tavola possono essere rivoltate contro di loro. Non sto bluffando. È nostra tradizione storica e destino del nostro popolo fermare coloro che cercano il dominio mondiale, che minacciato di smembrare e rendere schiava la madrepatria”.

“L’integrità territoriale della nostra patria, la nostra indipendenza e libertà saranno assicurate. – ribadisce Vladimir Putin – E coloro che stanno cercando di ricattarci con armi nucleari dovrebbero sapere che anche la rosa dei venti può girare nella loro direzione. L’obiettivo è la liberazione di tutto il Donbass.  Il Donbass e le amministrazioni di Zaporizhzhia e Kherson hanno deciso di indire dei referendum sul futuro del loro destino e hanno richiesto il sostegno della Russia, hanno il sostegno di Mosca e faremo di tutto per garantire uno svolgimento tranquillo dei referendum”, promette concludendo.

Potrebbe interessarti anche: Russia-Ucraina, Biden avverte Putin: “No all’uso di testate nucleari o risposte conseguenti”

Torna su