Start Up & Imprese

Quanto bisogna investire per iniziare a guadagnare?

Investire e guadagnare sono il sogno e l’obiettivo di tutto gli investitori, ma non sempre per ottenere profitti è necessario investire e basta. 

Cosa intendiamo con questo? Vogliamo dire che spesso, a seconda chiaramente del tipo di investimento che si fa, per fare un determinato profitto è necessario mettere in campo una certa quantità di capitale. La domanda che ci vogliamo porre è a carattere generale, ovvero quanto bisogna investire per iniziare a guadagnare. 

Quanto bisogna investire per iniziare a guadagnare

Sebbene non si possa dare una cifra fissa e standard per tutti, in quanto nemmeno i principali esperti di finanza possono dire quale sia la cifra ideale, ci sono comunque diversi investitori di successo che tendono a dare dei consigli di massima. 

Solitamente, se si pone questa domanda ad un trader professionista, questo risponderà che all’inizio, quando si è principianti, non possiamo andare ad operare sugli investimenti finanziari senza mettere a disposizione almeno un importo di 2000 euro, da porre peraltro su una sola posizione. 

Si tratta di una scelta che in effetti viene presa in considerazione da molti nuovi investitori, ma che non permette di rispettare quella che è una delle regole essenziali del buon investitore, ovvero diversificare bene il proprio portafoglio borsistico.

Possibilità di investimenti con 100 euro 

Avere a disposizione una cifra massima di 100 euro può sembrare poco, specialmente dopo aver affermato che è sconsigliabile cominciare con meno di 2000 euro, ma questo non deve frenare i piccoli investitori.

Le possibilità di investire 100 euro ci sono, e noi andiamo a vederle da vicino:

  • Gli ETF: se non si è esperti di ricerche di mercato e anche di analisi tecniche, la scelta che più si addice a chi vuole investire 100 euro è quella degli ETF (leggi cosa sono su Borsa Italiana). I fondi indicizzati sono elementi finanziari che si limitano a replicare un indice di mercato, come ad esempio il settore energia, il settore cosmetico, il settore chimico e così via.

 

  • Crowdfunding immobiliare: 100 euro sono una piccola somma, ma investirla nel crowdfunding immobiliare può essere una delle migliori opzioni a propria disposizione. Con una piccola quota messa in un progetto comune, si possono ottenere profitti interessanti quando a lavori terminati tale progetto monetizzerà in maniera elevata. 
  • Le azioni, ma con attenzione. Questo perché il mercato azionario può essere tanto interessante quanto rischioso. Non ci si può improvvisare, e allora può essere utile leggere alcuni libri sul trading che si possono trovare su Amazon, ad esempio, oltre che tenere sempre d’occhio la lista delle migliori azioni su cui investire (ecco una molto completa su Forex Trading Italia)

Possibilità di investimenti con 1.000 euro

1000 euro sono una cifra sicuramente più interessante, perché anche se non altissima offre più opportunità di profitto rispetto ai soli 100 euro. Oltre al fatto di poter optare per le stesse opzioni che abbiamo visto in precedenza, e che chiaramente in proporzione ci daranno un profitto dieci volte maggiore di quello che si otterrebbe con soli 100 euro, si apre anche un diverso campo in cui poter dirigere questo capitale. Andiamo a vedere da vicino a cosa ci riferiamo. 

Nello specifico, le altre possibilità per investire i 1000 euro, sono quelle legate ad operazioni con strumenti finanziari diversi da quelli visti per i 100 euro. 

Come prima cosa, si possono far transitare direttamente all’interno della stessa banca su cui abbiamo il proprio conto corrente, senza quindi dover ritirare fisicamente il capitale. Questo tipo di operazione è quella del conto deposito, che sebbene non regali grandi rendite, permette di avere un guadagno sicuro e programmato, con rischi assolutamente vicino allo 0. 

Per questa ragione si presta meglio ad un investimento con cifre importanti, in quanto essendo ina rendita non elevata, con soli 100 euro sarebbe un investimento inutile. Sempre tramite la propria banca di fiducia i può accedere ad altri tipi di investimento, i quali si prestano bene a chi deve mettere in campo un capitale che in questo caso ammonta a 1000 euro. 

Parliamo ad esempio dei Buoni del Tesoro, delle obbligazioni di stato, i BTP e infine, i fondi comuni di investimento. Si tratta di tutta una serie di prodotti finanziari che sebbene non promettano rendite stellari, sono quelli che garantiscono una rendita sicura, che sono privi di rischi o quasi, e che sono ovviamente garantiti dal fatto di avere come supervisore la propria banca. 

Se ci si fida dell’istituto bancario per lasciare i nostri soldi depositati, perché non farlo anche facendoci guidare all’interno dei prodotti di investimento, magari facendosi consigliare anche da qualcuno all’interno che sia esperto di questo settore.