Interni

Recovery Fund, von der Leyen telefona a Conte: “Italia sulla buona strada”

In un momento di forte attesa e tensione per lo stallo sul fronte degli aiuti europei destinati alle nazioni messe in ginocchio economicamente dall’emergenza Covid, Ursula von der Leyen parla di una telefonata “buona” con il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, smentendo così le voci di chi voleva il Bel Paese in ritardo nella presentazione di un piano per la gestione delle risorse in arrivo da Bruxelles. A dare l’annuncio è stata la stessa presidente della Commissione Ue.

Attraverso Twitter, infatti, la von der Leyen ha precisato di aver parlato con Conte della perparazione del Recovery plan italiano: “Siamo in stretto contatto, l’Italia è sulla buona strada” ha scritto la presidente, che ha specificato anche di aver affrontato il tema del summit sulla salute del G20 che si terrà in Italia a primavera e quello della cooperazione con i partner esterni sui flussi migratori, altro argomento particolarmente caldo.
Nelle ore precendenti Conte, ospite di Otto e Mezzo su La7, aveva ribadito come sul meccanismo del Recovery fund ci sia un ritardo dovuto al veto politico di Polonia e Ungheria, ma aveva assicurato che “l’Italia non è assolutamente in ritardo”. E aveva spiegato di voler  presentare il suo piano a febbraio prossimo.

Dopo la chiamata con Von der Leyen Conte ha scritto: “Ottimo scambio di vedute oggi sul Global Health Summit in collegamento con il G20, coordinamento europeo delle misure sanitarie sul #Covid19 in occasione del periodo natalizio, un’azione europea più efficace sul tema migrazione con i Paesi extra-UE, e su Brexit”.

Feltri e la ragazza stuprata da Genovese “che è stata ingenua”