Senza categoria

Renzi: “Mi gioco l’osso del collo”

Matteo Renzi e Italia Viva correranno da soli alle elezioni del 25 settembre. E l’ex premier ci metterà la faccia, candidandosi in cinque città. Obiettivo un milione di voti. Quelli che servono per superare la soglia del 3% del Rosatellum. E portare un drappello di fedelissimi in Parlamento: 8-10 deputati e 3-5 senatori. Il senatore si candiderà nella sua Firenze ma anche a Roma, Milano, Napoli e Torino. E ha rifiutato il «diritto di tribuna» accettato da Luigi Di Maio (anche se il Pd smentisce). Consapevole del fatto che l’accordo tra Calenda e Letta potrebbe favorirlo con i voti in (presunta) uscita dal centrodestra. Ma anche pronto a fare all-in tutto in queste elezioni. Tanto da dire che stavolta «mi gioco l’osso del collo».


A raccontare oggi della scelta di Renzi è Repubblica. Il quotidiano spiega che l’ex premier nelle città prepara la candidatura come primo nome nel listino proporzionale. Per trainare consensi a Italia Viva, secondo la tesi che circola in queste ore. Ma per il senatore di Firenze si prepara anche qualche sfida nell’uninominale. Dove ha intenzione di sfidare Di Maio o altri nomi “simbolici”. E lavora soprattutto sulla Toscana. Secondo gli obiettivi di Renzi in Toscana bisogna almeno superare il 10%. E per farlo il leader di Iv ha in mente di coinvolgere tutti i big locali e i portatori di preferenze che ancora lo seguono.

Torna su