Interni

“Ho ucciso i Cinque Stelle!” Renzi festeggia la fine del Movimento

Un attacco durissimo a un governo che sta “impantanando il Paese”. E contro il quale si è scagliato senza mezzi termini Matteo Renzi: “L’Italia è tornata in recessione. Questo governo, che non riesce a decidere sulla Tav, è il governo che metterà la patrimoniale. Però loro sono simpatici, io antipatico… Salvini e Di Maio stanno distruggendo il Paese”. Attaccando poi quel reddito di cittadinanza ritenuto “diseducativo per i giovani e che tiene in vita il voto di scambio al Sud col meccanismo dei navigator. I 5 Stelle vogliono comprarsi il voto degli italiani”.

L’ex premier è andato alla carica e non capiscono che in questo modo segnano la loro fine”. L’ex premier Matteo Renzi, che in una intervista al Corriere della Sera promette la sua lealtà al nuovo segretario Zingaretti, è intervenuto a tutto campo a Rtl 102.5 sul governo gialloverde.  L’ex segretario nella lunga intervista al quotidiano di via Solferino rivela che la scorsa primavera il Pd ha rischiato la spaccatura, annuncia la creazione di una fondazione, fa una sorta di mea culpa sulla mancate dimissione dopo il referendum e riguardo ai genitori, finiti ai domiciliari, dichiara che è “il dolore più grande”.
““La corrente renziana non è mai iniziata. Tutta la narrazione che mi vedeva ferocemente impegnato nel tentare di difendere il fortino partito si scontra con la realtà. Credo di essere tra i pochissimi ad aver riunito i suoi e a dire: andate dove volete” spiega Renzi. Sui Cinque Stelle, il giudizio è netto: “Sono esplosi i 5 Stelle. E ne rivendico il merito per l’aver detto da Fazio di non volere alleanze con loro. Ci fossimo schierati dalla loro parte, l’effetto sarebbe stato la distruzione del Pd e la creazione di un bipolarismo 5 Stelle-Lega. Mi sono preso gli insulti di una parte dei dirigenti che quell’accordo lo volevano; ma il mio impegno ha permesso di salvare il Pd”.“Quando una parte rilevante voleva fare l’accordo con i 5 Stelle e una parte no. Caduta questa ipotesi, io sono pronto a dare una mano. Il segretario è Zingaretti. Se riesce a tenere insieme meglio di altri tutto il mondo del centrosinistra, non posso che fargli un gigantesco in bocca al lupo. Penso che chi ha fatto la guerra a me ha distrutto il Pd e aperto le porte a Salvini. Ma ormai è il passato”.

Renzi: “Sarà bagno di sangue. Italiani pagheranno 40 miliardi per colpa di Salvini e Di Maio”