Start Up & Imprese

Dispersioni elettriche (e soldi che vanno in fumo): scoprirlo con il metodo Repower

Come scegliere il gestore elettrico al quale affidarsi? Oltre ai costi, fondamentale è la valutazione sulla solidità dell’azienda fornitrice e sui servizi offerti. Tra i vari player del mercato energetico spicca il gruppo Repower. Attivo nel settore da oltre cento anni – con un fatturato di 1,651 miliardi di euro nel 2017 – opera trasversalmente su tutta la filiera energetica anche in Italia. Punto di forza del gruppo è l’adozione di nuove e più efficienti tecnologie, fondamentale nelle fasi di produzione ma altrettanto nella fornitura finale del servizio elettrico.

Dal 2002 Repower è presente in Italia su tutta la filiera e si colloca tra i grandi operatori nella vendita di energia elettrica e gas naturale alle piccole e medie imprese, a caratterizzare le attività di Repower è soprattutto la vocazione green, includendo la gestione di tre parchi eolici sul territorio italiano.

Repower fornisce energia elettrica, gas ed energia dal cuore verde alle aziende italiane. Con una rete di consulenti qualificati e dedicati ai clienti, propone servizi specifici: soluzioni di fornitura a misura dei reali consumi, assistenza personalizzata, gratuita e continua per l’intera durata contrattuale, strumenti di efficienza energetica. Inoltre, un servizio clienti interno gestisce ulteriori esigenze legate alla fornitura energetica delle imprese.

Innovazione e approccio verso l’esterno sono i segni distintivi delle iniziative di Repower Italia, confermati da un ampio ventaglio di opzioni nella fornitura di energia elettrica, a prezzo fisso, variabile o misto per soddisfare tutte le possibili esigenze di consumo delle aziende. Diverse anche le soluzioni nell’ambito dell’energia smart con cui Repower anticipa il tema dell’efficienza, della sostenibilità ambientale e della mobilità elettrica.

E proprio nell’ambito dell’efficienza energetica Repower ha sviluppato diverse soluzioni tra cui spicca VAMPA, il check-up termografico applicato agli impianti elettrici per individuare dispersioni di energia potenzialmente sintomatiche di guasti e anomalie, eventi spesso sottovalutati ma potenzialmente pericolosi, oltre a costituire un aggravio dei costi.

Sempre in tema di energia pulita, già dal 2011 tra le offerte c’è Verde Dentro, l’unica fornitura sul mercato che offre alle aziende un mezzo elettrico a due o quattro ruote, energia verde da fonti rinnovabili certificata, un audit energetico che misura l’efficienza di impianti e macchinari, e strumenti di comunicazione con cui promuovere e valorizzare questa scelta green.

Inoltre PALINA, colonnina di ricarica per veicoli elettrici evoluta in strumento di comunicazione ed elemento di arredo urbano, e BITTA, wallbox di ricarica adatta sia ad ambienti chiusi sia all’esterno.